Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

10 diplomatici USA a Mosca dichiarati personae non gratae devono lasciare Russia entro 21 maggio

© AFP 2021 / Mladen ANTONOVAmbasciata USA a Mosca
Ambasciata USA a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 21.04.2021
Seguici su
In precedenza, gli Stati Uniti avevano imposto ulteriori sanzioni alla Federazione russa, e 10 diplomatici russi erano stato espulsi dal paese.
La Russia ha consegnato agli Stati Uniti una nota che dichiara che 10 diplomatici dell'ambasciata americana a Mosca sono considerati 'personae non gratae', e dovranno lasciare la Russia entro la fine della giornata del 21 maggio, secondo il comunicato del ministero degli Esteri russo.
Mercoledì il vice ambasciatore degli Stati Uniti a Mosca, Bart Gorman, è stato convocato al ministero degli Esteri russo.
"Il 21 aprile, il vice capo della missione diplomatica degli Stati Uniti nella Federazione Russa, Gorman, è stato convocato al ministero degli Esteri russo, e gli è stata presentata una nota che dichiara lo stato di "persona non grata" di 10 dipendenti dell'ambasciata degli Stati Uniti a Mosca. A queste persone è stato ordinato di lasciare il territorio del nostro Paese entro la fine della giornata del 21 maggio", si legge nel comunicato.
Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che questa misura è una risposta speculare alle "azioni ostili della parte americana contro un certo numero di diplomatici dell'ambasciata russa a Washington e del consolato generale russo a New York, dichiarati irragionevolmente 'personae non gratae'".
"Nel prossimo futuro seguiranno ulteriori passi nel quadro del complesso di misure di ritorsione annunciate nella dichiarazione del ministero degli Esteri russo del 16 aprile in risposta all'ultima "ondata" di sanzioni illegali anti-russe degli Stati Uniti", ha aggiunto il ministero.

Nuove sanzioni Usa contro la Russia

Recentemente, Washington ha imposto sanzioni a 32 entità russe, tra cui aziende tecnologiche e individui per le loro presunte interferenze nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2020 e il presunto hackeraggio delle reti della catena di approvvigionamento del software statunitense. 
In base alle sanzioni, agli istituti finanziari statunitensi è vietato acquistare titoli di Stato russi durante i collocamenti primari dopo il 14 giugno. Tuttavia, saranno ancora in grado di acquistare e vendere titoli di Stato russi sul mercato secondario.
Il ministero degli Esteri russo ha condannato il nuovo ciclo di sanzioni statunitensi in quanto contrario agli interessi delle due nazioni. In risposta alle sanzioni statunitensi, Mosca ha vietato a otto cittadini statunitensi di entrare nel paese, tra cui il procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland, il segretario alla sicurezza interna degli Stati Uniti Alejandro Mayorkas, il direttore dell'intelligence nazionale Avril Haines e il direttore dell'FBI Christopher Wray.
 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала