Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mascherine: nuova fonte di inquinamento ambientale

© Sputnik . ScreenshotMascherine: nuova fonte di inquinamento ambientale
Mascherine: nuova fonte di inquinamento ambientale - Sputnik Italia, 1920, 19.04.2021
Seguici su
Indispensabili durante la pandemia del COVID, le mascherine protettive sono diventate un'enorme fonte di immondizia, inquinando strade, foreste e specchi d'acqua.
Le mascherine sono diventate una bomba ecologica a orologeria. Il problema del loro smaltimento ha toccato tutto il mondo. Questi rifiuti oggi possono essere visti dappertutto: per terra in strada, nella foresta e sul fondo dell’oceano.
A Mosca secondo le valutazioni di Greenpeace al giorno si buttano via circa 60 mila mascherine, il peso delle quali è pari a 9 tonnellate, è una grandissima fonte d’inquinamento. Con la plastica In totale in Russia ogni giorno si buttano via circa 10 milioni di mascherine protettive.
Questo tipo di rifiuti richiede un particolare recupero. Nelle condizioni di pandemia è stato equiparato ai rifiuti comuni solidi che si trasportano alle discariche comuni. Questo tipo di rifiuti impiega più di 500 anni a decomporsi. Le mascherine protettive consistono di polipropilene. Decomponendosi si trasformano in micro e nano particelle e finiscono nell’acqua, nei pesci e nei nostri organismi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала