Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccini, De Luca su Sputnik V: "Lo farei senza problemi. Perché l'Italia dorme in piedi?"

© Sputnik . Chedly Ben Ibrahim / Vai alla galleria fotograficaIl vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V
Il vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2021
Seguici su
Parlando di vaccini, il Presidente della Regione Campania ha chiesto che vengano fatti "per fasce d'età e a categorie economiche", reclamando un trattamento equo per tutte le Regioni.
Espressosi sui vaccini a 'Porta a Porta' ieri sera, De Luca ha dichiarato che "la Campania è totalmente d'accordo sulla priorità da dare alle fasce di età, ultraottantenni e pazienti fragili", proponendo di "continuare la vaccinazione per fasce d'età e contemporaneamente dare una mano alle categorie economiche".
"Io sono completamente d'accordo con il commissario Figliuolo quando dice che dobbiamo avere criteri omogenei in tutta Italia. Cominciamo ad avere criteri omogenei anche nella distribuzione dei vaccini", ha detto De Luca, sottolineando che "la Campania deve avere 250 mila vaccini in più rispetto alla sua popolazione sul totale nazionale", lamentando appunto la mancanza di questo numero di dosi, apostrofata come "furto".
A proposito dei vaccini, De Luca ha parlato anche di AstraZeneca e Sputnik V.
"Ora ci danno un po' più di AstraZeneca: c'è stato qualche rifiuto, a mio parere sbagliato, ma non possiamo obbligare con le forche i cittadini. A me interessa che ci sia in Italia lo stesso trattamento per tutti i cittadini del Paese: credo che l'impegno del commissario sia quello e sia importante mantenerlo oggi, non quando saremo andati a migliore vita", ha detto in riferimento al vaccino anglo-svedese. 
Il Presidente della Regione Campania si è espressa anche sul vaccino russo Sputnik V.
"Un mese fa ho fatto un contratto con l'azienda produttrice di Sputnik. Ho dovuto ascoltare commenti di una stupidità unica, non ho il tempo di rispondere perché qui in Campania dobbiamo lavorare. Apprendo che in questi giorni la Baviera, la regione più ricca della Germania, sta facendo un contratto esattamente come ha fatto la Campania un mese fa, e che addirittura la Germania sta lavorando per procurarsi 20 milioni di dosi di vaccino Sputnik. Mi domando: che cosa sta facendo l'Italia? Perché dorme in piedi?", ha chiesto polemicamente De Luca.
Secondo l'ex sindaco di Salerno "il vaccino aggiuntivo rispetto ai quattro contrattualizzati dall'Europa poteva servire per le categorie economiche, per dare respiro all'economia. Ma la Germania si muove, il governo italiano dorme in piedi. Io mi farei lo Sputnik senza problemi, ho visto che a San Marino lo stanno usando a decine di migliaia. Non c’è nessun problema, ma noi continuiamo a dormire".
In precedenza il presidente campano ha invocato un pronunciamento rapido dell'Aifa sul vaccino russo Sputnik V, su cui la Campania aveva raggiunto un accordo preliminare per la consegna di questo siero immunizzante contro il coronavirus.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала