Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Robodog? Avvistato a New York il cane poliziotto del futuro, i social reagiscono con orrore – Video

© Foto : PixabayFuturo distopico - illustrazione metaforica
Futuro distopico - illustrazione metaforica - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2021
Seguici su
La polizia americana utilizza cani robot dal 2019 ma solo recentemente ne è stato avvistato uno in azione. La pubblicazione su internet del video del robot dog Spot della Boston Dynamics in versione ‘Robocop’, non è tuttavia piaciuta ai social, dove gli internauti l’hanno interpretata come presagio di un nefasto futuro da fantascienza distopica.
Un robot cinomorfo Spot, della Boston Dynamics, è stato filmato a New York durante un intervento di polizia. Un uomo barricato in casa aveva richiesto il suo intervento, dato che Spot, nella versione in cui si è presentato, è specializzato nei sopraluoghi e l’avanscoperta prima delle irruzioni.
Con la sua videocamera può entrare in un luogo chiuso e rivelare i pericoli nascosti, per poi far strada agli agenti umani. Se gli sparano se la cava con qualche riparazione in officina e costi di 'ospedalizzazione' ben più economici rispetto a quelli necessari agli umani. Senza contare che in ogni coso non può morire perché inanimato.
Ma forse proprio perché è un soggetto inanimato, ma che al tempo stesso si comporta come se avesse una sua coscienza, che ha spaventato tanto gli utenti social.
​All’apparizione del video che lo ritrae sono stati infatti ben maggior i commenti di paura e inquietudine, rispetto a quelli di rassicurazione che un potente mezzo tecnologico al servizio dell’ordine dovrebbe suscitare.
“Te lo ricordi quando ballavano tanto carini? Sì, per tutto questo tempo hanno in realtà fabbricato armi e usato questi video per farsi propaganda e abituarti all’idea che i robot con le telecamere ci avrebbero guardati e seguiti ovunque”, è stato uno dei tanti commenti negativi.

Sembravano carini e coccolosi e invece...

Il riferimento è al famoso video pubblicato dalla Boston Dynamics lo scorso dicembre e che ha ricevuto oltre 30 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo. In quel video i robot dell’azienda americana, compreso uno Spot in versione prensile e non solo esplorativa, ballavano al ritmo di Do You Love Me? dei The Contours (1962).
Il tenore del resto dei commenti non sembra più tranquillizzante. C’è chi evoca l’episodio ‘Metalhead’ del 2011 della serie Black Mirror, dove appunto dei superstiti umani cercano di sopravvivere in un mondo dominato da cani robot fuori controllo che fanno la guardia a qualsiasi cosa, altri evocano Robocop, il film in cui un agente umano ferito si ritrova a divenire un cyborg mezzo uomo mezzo robot, per non parlare dei vari ‘Terminator’ in cui le macchine prendono il sopravvento sull’uomo.
Scenari distopici e apocalittici, probabilmente esagerati dall’enfasi social che non manca mai, tuttavia, proprio negli ultimi tempi, alcuni episodi di cronaca non possono aver fatto altro che accentuare certi sospetti.

Spot cane da guardia per il distanziamento sociale a Singapore

Nel parco Bishan-Ang Mo Kio di Singapore è già attivo uno Spot in versione cane da guardia per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale contro il coronavirus. Spot lì si aggira ricordando ai passanti colti in atteggiamenti troppo ‘sociali’ di rispettare il distanziamento. Se necessario può fare anche foto e farti arrivare multe a casa. Non così simpatico come lo Spot che avevamo visto ballare in effetti. C’è già qualcuno che sospetta che presto potrà effettuare arresti o dare manganellate durante manifestazioni non autorizzate.

Spot versione guerriglia urbana

Notizia della settimana scorsa, è quella di uno Spot visto in esercitazioni militari dei cadetti della scuola militare francese École Spéciale Militaire de Saint-Cyr. In quel caso erano stati sollevati interrogativi non solo sui social ma anche a livello ufficiale.
​I responsabili della Boston Dynamics avevano sempre sottolineato che non vogliono che i loro robot vengano utilizzati per “danneggiare le persone” o essere utilizzati come arma, tuttavia, la loro presenza in esercitazioni, a tutti gli effetti militari, avevano messo in imbarazzo la dirigenza che aveva provato a spiegare:
"Pensiamo che i militari, nella misura in cui utilizzino la robotica per togliere le persone dai pericoli, facciano un uso perfettamente valido della nostra tecnologia”, ha detto il vicepresidente per lo sviluppo aziendale di Boston Dynamics Michael Perry. Lo stesso Perry ha però aggiunto anche che in effetti rimane ancora da valutare se alcuni tipi di implementazioni possano o meno corrispondere alla filosofia della casa costruttrice.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала