Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Furbetti dei vaccini, in Sardegna ci sono 15 medici indagati

© AFP 2021 / ORLANDO SIERRAVaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2021
Seguici su
Furbetti del vaccino incastrati ad Oristano, è bastato intrecciare i dati telematici delle vaccinazioni ricevute per scovarli. Ma l'inchiesta è solo all'inizio.
Oristano deve fare i conti con i cosiddetti furbetti dei vaccini, cioè quelli che non avevano diritto a fare il vaccino contro il coronavirus ma che lo hanno ricevuto anche prima degli over 80. Lo riporta Ansa.
Sarebbero ben 15 tra medici e infermieri quelli finiti nel registro degli indagati, perché la scaletta delle vaccinazioni l’ha decisa una legge approvata dal Parlamento ad inizio dicembre 2020, quindi trasgredire si configura come reato a certe condizioni.
I carabinieri del Nas di Cagliari hanno consegnato nella giornata di oggi la notifica agli indagati, sono accusati di abuso d’ufficio e anche del reato di peculato.
Avrebbero somministrato il vaccino Pfizer a propri familiari non inseriti nelle categorie degli aventi diritto.
Per ora l’inchiesta riguarda solo il Punto vaccinale di Oristano dove i 15 erano stati reclutati e lavoravano. I Carabinieri alcune settimane fa avevano acquisito gli elenchi e i certificati vaccinali dei pazienti vaccinati e fatto riscontri intrecciando i dati.

Solo l’inizio

A quanto pare l’inchiesta sui furbetti del vaccino di Oristano sarebbe solo agli inizi, poiché la Procura starebbe allargando il raggio di azione alla luce dei dati riportati nell’informativa dei Carabinieri.
L’agenzia Ansa scrive che vi sarebbero altre categorie di soggetti che avrebbero ricevuto il vaccino, ma che non ne avevano alcun diritto.

Il banchetto segreto dei dirigenti sardi

Ma in Sardegna a tenere banco c’è anche un’altra questione, che riguarda il banchetto presso la struttura delle Terme di Sardara in provincia di Sud Sardegna.
Vi sarebbero coinvolti politici, dirigenti medici, alti militari, ingegneri e altre figure anche imprenditoriali della Regione. Uno di questi avrebbe ammesso la sua presenza.
Al netto dell’evento organizzato clandestinamente senza autorizzazione, una inchiesta proverà a capire cosa ci facesse lì una tale concentrazione di classe dirigente sarda.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала