Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Secondo Renzi servono vaccini

© AFP 2021 / ANDREAS SOLAROMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2021
Seguici su
Matteo Renzi fa l'elogio del generale Figliuolo e chiede più vaccini, ma anche più monoclonali. Perché il vaccino è libertà e spera che si produca più vaccino in Italia.
Servono i vaccini, lo dice anche Matteo Renzi e servono “con un piano serio, non con le pagliacciate del passato pensate solo per i Tg”, forse alludendo al piano del Commissario Domenico Arcuri.
Ed il piano serio c’è, “è quello del generale Figliuolo, meno male che finalmente è arrivata una persona in gamba e determinata”, scrive Renzi ai suoi fan nella newsletter settimanale (qualcuno come Alessandro Di Battista non sarebbe però d'accordo con lui).
Invece “la pagliacciata era la propaganda televisiva del camioncino con il vaccino seguito minuto per minuto ma contenente solo piccole dosi mentre gli altri paesi si rifornivano”, scrive Renzi alludendo probabilmente ai primi quantitativi di dosi di vaccino Pfizer-BioNtech giunti in Italia il 27 dicembre scorso.

Produrre in Italia

Poi Renzi scrive che è “utile produrre in Italia”, qualcosa che ha detto anche l’altro Matteo, Salvini e che quest’ultimo ha provato in qualche modo a concretizzare meglio attraverso il suo ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti. Questi ha infatti chiamato a raccolta le imprese di Farmindustria per capire con che tempistiche si può iniziare: mesi. Ma intanto la Francia si era già preparata ed entro l’estate ne produrrà lei 250 milioni di dosi.
Salvo scoprire poi che il vaccino già si infiala in Italia, ad Anagni, ed è l’AstraZeneca che non tutti vogliono.

Vaccino e libertà più monoclonali

“Il vaccino è libertà con buona pace dei NoVax (molti meno del passato fortunatamente)”, aggiunge il fondatore di Italia Viva.
E poi chiede che si faccia scorta di farmaci monoclonali, perché “lo dice da mesi il professore Rappuoli” e perché “lo ripetono in tanti”.
Ma il generale Figliuolo ha già fatto un ordine da 150 mila dosi di monoclonali, che tuttavia costano al sistema sanitario nazionale mille dollari a fiala come spiegato quest’oggi dagli esperti al Tg1. Monoclonali che, inoltre, si possono usare solo nel primo stadio della malattia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала