Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

NASA svela la splendida immagine delle dune marziane blu per celebrare l'anniversario di Odyssey

CC BY 3.0 / ESA/DLR/FU Berlin / Esa Mars Express fotografa un antico fiume estinto su Marte
Esa Mars Express fotografa un antico fiume estinto su Marte - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2021
Seguici su
La sonda Mars Odyssey è stata lanciata nello spazio il 7 aprile 2001 con l'obiettivo di sviluppare una mappa che potesse delineare le composizioni del paesaggio marziano nel tentativo di dare ai ricercatori una prospettiva più solida del terreno alieno. Il satellite rimane il più antico pezzo di tecnologia che esamina Marte.
Lunedì la National Aeronautics and Space Administration (NASA) degli Stati Uniti ha pubblicato una splendida immagine che offre una vista spettacolare delle dune di sabbia e delle calotte polari settentrionali del lontano pianeta Marte.
La foto, pubblicata per celebrare il 20° anniversario dell'orbiter Mars Odyssey, è un'immagine a colori falsati, ovvero i colori utilizzati sono rappresentativi della temperatura rilevata nell'area. In quanto tali, le calotte polari del pianeta sono rappresentate con sfumature blu cristalline, mentre le tonalità del giallo e dell'arancio sono utilizzate per rappresentare le dune marziane.
L'immagine è una composizione di diverse immagini scattate dalla telecamera a infrarossi dell'orbiter Odyssey, attraverso lo strumento Thermal Emission Imaging System, e sono state immortalate tra dicembre 2002 e novembre 2004, e coprono un'area di circa 19 miglia di larghezza.
​Nel comunicato la NASA informa che l'area raffigurata su Marte si trova a circa 80,3 gradi di latitudine nord e 172,1 gradi di longitudine est.
Negli ultimi due decenni, secondo l'agenzia spaziale statunitense, Odyssey ha fatto molto di più che offrire semplicemente composizioni paesaggistiche. Infatti, da quando la sonda ha iniziato a orbitare attorno a Marte il 24 ottobre 2001, Odyssey ha aiutato gli scienziati a scoprire il ghiaccio d'acqua sulla superficie, nonché ad analizzare le radiazioni del pianeta nella sua orbita bassa.
Ora si attende il primo volo di Ingenuity sul suolo marziano.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала