Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Repubblica Ceca, ministro degli Esteri Petricek si dimette in dissenso con il Governo

© AP Photo / Virginia MayoIl ministro degli Esteri ceco Tomas Petricek
Il ministro degli Esteri ceco Tomas Petricek - Sputnik Italia, 1920, 12.04.2021
Seguici su
Il ministro degli Esteri ceco, Tomas Petricek, si è dimesso per i disaccordi con il presidente Milos Zeman e altri politici di alto livello che cercano legami più stretti con la Russia e la Cina.
Petricek ha annunciato le sue dimissioni in diretta televisiva.
"Il presidente Milos Zeman ha licenziato Tomas Petricek da ministro degli esteri su suggerimento del primo ministro", lo ha detto ai giornalisti il portavoce presidenziale Jiri Ovcacek.
Secondo quanto riferito, Zeman ha chiesto a lungo il licenziamento di Petricek per la sua posizione sulle relazioni con Russia e Cina. In particolare, Petricek si è opposto alla partecipazione di offerenti russi e cinesi alla gara per la costruzione di un nuovo blocco della centrale nucleare di Dukovany, sostenendo che la loro vittoria minaccerebbe la sicurezza nazionale. L'ex ministro si è anche opposto all'uso del vaccino contro il coronavirus Sputnik V della Russia prima dell'approvazione del regolatore dell'UE.
Petricek era ministro degli Esteri dall'autunno del 2018. Si prevede che sarà sostituito dal ministro della Cultura Lubomir Zaoralek, che era stato ministro degli esteri dal 2014-2017. Nel frattempo, il ministero sarà guidato dal ministro dell'Interno Jan Hamacek, che guida anche il partito socialdemocratico (CSSD), membro della coalizione di governo.
"Poiché il candidato per il portafoglio del ministro degli Esteri, Lubomir Zaoralek, vuole completare diversi progetti nel Ministero della Cultura, che ora dirige, sarò temporaneamente responsabile del ministero degli Esteri. Penso che sia più questione di giorni che settimane", ha detto Hamacek ai giornalisti.
Secondo il ministro dell'Interno, le dimissioni di Petricek sono state avviate dalla leadership della CSSD a seguito di un congresso del partito di domenica in cui l'ex ministro ha perso sulla proposta di far dirigere il partito ad Hamacek. La maggioranza dei membri del partito di centrosinistra non ha appoggiato l'appello dell'ex ministro per una via più giusta.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала