Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Corea del Sud medici non rilevano nesso tra alcuni decessi dopo vaccinazione e AstraZeneca

© REUTERS / YVES HERMANIl vaccino AstraZeneca
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 12.04.2021
Seguici su
Le autorità sanitarie sudcoreane non hanno trovato alcun nesso causale tra la vaccinazione di AstraZeneca in 11 dei 47 decessi avvenuti dopo la vaccinazione, ha riferito l'Agenzia coreana per il controllo e la prevenzione delle malattie (Korean Disease Control and Prevention Agency, Kdca).
Gli accertamenti sono stati completati in 11 dei 47 casi in cui le persone sono decedute a distanza di pochi giorni dopo aver ricevuto questo vaccino. Tutti e 11 avevano più di 75 anni e avevano diverse patologie, 7 di loro sono stati ricoverati in ospedale.
Complessivamente 47 persone sono morte in Corea del Sud dopo la somministrazione dei vaccini di AstraZeneca e Pfizer. Le indagini epidemiologiche sono state completate per 32 dei 47 casi, ha riferito il Kdca, come riportato da Yonhap News. Le autorità continueranno a condurre studi epidemiologici sui 15 casi rimanenti.
Inoltre per quanto riguarda i sintomi avversi gravi a seguito del vaccino AstraZeneca, su quattro casi segnalati, le autorità sanitarie hanno riconosciuto un legame con la vaccinazione solo in uno. A un uomo di 20-30 anni è stata diagnosticata una trombosi del seno venoso cerebrale dopo aver ricevuto il vaccino. 
Il vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2021
Bassetti controcorrente: propone al governo di puntare tutto su AstraZeneca
La Corea del Sud aveva precedentemente deciso di continuare la vaccinazione con AstraZeneca, nonostante l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) abbia riconosciuto il legame tra il vaccino e la trombosi. La decisione si basa sulla successiva dichiarazione del comitato di farmacovigilanza "Prac" dell'Ema, secondo cui i benefici della vaccinazione superano i possibili rischi di effetti collaterali.
Allo stesso tempo in Corea del Sud, a seguito della decisione dell'Ema, non somministreranno il vaccino AstraZeneca a persone di età inferiore ai 30 anni senza malattie croniche, in quanto per questa categoria l'Ema ha concluso che il rischio di sviluppare trombosi supera i possibili benefici della vaccinazione.
Complessivamente 916.780 persone hanno già ricevuto la prima iniezione del vaccino AstraZeneca nel Paese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала