Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca insiste: accelerare su Sputnik V per superare problema carenza vaccini

© REUTERS / Ciro De LucaVaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli
Vaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli - Sputnik Italia, 1920, 12.04.2021
Seguici su
Il presidente della Regione Campania è intervenuto per rispondere alle osservazioni del Commissario Figliuolo, che aveva precedentemente sostenuto la necessità di proseguire la campagna vaccinale in modo uniforme nel Paese e senza deroghe.
Sul sito ufficiale della Regione Campania è stato pubblicato un comunicato con le parole di Vincenzo De Luca in risposta alle osservazioni del commissario Figliuolo sulle linee guida della campagna di vaccinazione nazionale contro il Covid-19.
De Luca ha precisato che in Campania la vaccinazione segue le direttive nazionali, dando priorità agli ultraottantenni e alle categorie fragili.
"La categoria degli ultraottantenni in piattaforma sarà completata al 100% entro questa settimana, e per i non deambulanti entro le due settimane successive. Le Asl impegneranno task force specifiche per le categorie fragili."
Poi De Luca ha indicato le criticità emerse durante l'implementazione del piano vaccinale, che rappresentano "un ostacolo al raggiungimento dell’obiettivo":
  1. drammatica carenza di vaccini Pfizer e Moderna;
  2. accumulo di scorte di AstraZeneca non utilizzato;
  3. carenza generale di vaccini.
Proprio per la mancanza di vaccini per soddisfare la domanda, De Luca ha rilanciato ancora una volta la questione dell'autorizzazione al vaccino russo Sputnik V, per cui più di una volta in passato il governatore campano si era espresso a favore.
"Che cosa impedisce di accelerare le procedure relative a Sputnik, che potrebbe essere il vaccino aggiuntivo da destinare alle categorie economiche?", si chiede De Luca.
De Luca ha chiesto chiarezza sulla ripartizione tra le Regioni dei vaccini, così come ha invocato una risposta su "quando sarà sanata la carenza di consegne relative alla Campania per oltre 200mila vaccini".
Relativamente alla vaccinazione nelle isole turistiche della regione, De Luca ha sottolineato che avviene nel rispetto delle priorità delineate dal piano di vaccinazione e una volta vaccinate le categorie prioritarie "si può procedere verso tutte le categorie contribuendo alla diffusione capillare delle vaccinazioni."
In precedenza c'era stato un botta e risposta a distanza tra Vincenzo De Luca e il generale Francesco Figliuolo, con il governatore campano che voleva "disobbedire", mentre il generale lo aveva richiamato all'ordine per evitare l'insubordinazione, escludendo deroghe alla campagna vaccinale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала