Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Da lunedì Italia in zona arancione, solo 4 regioni rosse

© AP Photo / Gregorio BorgiaAlunni in mascherine protettive nel cortile del Liceo Classico Statale "Ennio Quirino Visconti" di Roma, Italia
Alunni in mascherine protettive nel cortile del Liceo Classico Statale Ennio Quirino Visconti di Roma, Italia - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2021
Seguici su
Da lunedì nuovo passaggio di zona per l'Italia, con quasi tutto lo stivale in zona arancione, escluse 4 regioni ancora in rossa. A scuola in presenza 8 studenti su 10.
Da lunedì 12 aprile quasi tutta l'Italia passa in zona arancione, a seguito di un calo nel contagio medio nazionale da 0,98 a 0,92.
4 le regioni che restano o che passano in zona rossa, Valle d'Aosta, Campania, Puglia e Sardegna, e rimane effettiva l'istituzione di zone rosse all'interno delle regioni stesse nei punti maggiormente a rischio (ad esempio, in Toscana Firenze e Prato rientrano nella zona rossa).
Calo anche nel numero di contagi, registrati 185 nuovi casi ogni 100mila abitanti contro i 232,7 della settimana scorsa. Alto tuttavia il numero di ricoverati in terapia intensiva, con il tasso nazionale "sopra la soglia critica (41%)", come hanno riportato l'ISS e il Ministero della Salute.
Lezione in una delle scuole a Roma dopo la riapertura, Italia - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2021
Covid-19, quasi sei milioni di studenti in classe: quali scuole riaprono oggi
Sorprende il caso della Sardegna, che nell'arco di un mese è passata da unica regione bianca della penisola alla zona rossa, a causa del tasso di contagi più alto in Italia, 1,54, ben oltre la soglia di 1,25. 
"Faccio un appello ai cittadini che devono spostarsi per lavoro: manteniamo le cautele, rispettiamo le norme sul distanziamento, sull'igienizzazione, usiamo le mascherine. Dipende da noi poter tornare quanto prima a riaprire tutti gli esercizi", ha sottolineato il presidente della Regione, Christian Solinas ad Adnkronos.
Ritorno alla scuola in presenza anche per 6,6 milioni di studenti italiani, ben 1 milione in più rispetto alla settimana precedente, come ha riportato Tuttoscuola. 2 milioni gli studenti ancora in DAD, dovuto alle restrizioni delle zone rosse, e in particolare del passaggio della Sardegna in rossa, lasciando ben 63mila studenti in collegamento da casa. 
Rimane in vigore il Decreto Legge 44 che consente agli alunni di scuola dell’infanzia, primaria e primo anno di secondaria di I grado a frequentare la scuola anche in zona rossa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала