Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Breton ritiene che lo Sputnik V arriverà "troppo tardi" nell'UE

© AFP 2021 / Olivier HosletThierry Breton
Thierry Breton - Sputnik Italia, 1920, 11.04.2021
Seguici su
Il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton ha affermato che il vaccino anti-Covid russo Sputnik V, se approvato dalle autorità di regolamentazione, arriverà "troppo tardi" nell'Unione Europea.
"Sono convinto che l'EMA studierà lo Sputnik V e fornirà un'adeguata valutazione. Ma l'eventuale autorizzazione non significa che il vaccino possa essere prodotto in quantità sufficienti. (...) Per quanto riguarda il nostro obiettivo di vaccinare tutti gli europei in estate, lo Sputnik V potrebbe arrivare semplicemente troppo tardi", ha detto Breton in un'intervista a Spiegiel.
Allo stesso tempo ha affermato che l'Europa potrà contare su dosi sufficienti di vaccino per raggiungere l'obiettivo dell'immunità collettiva per l'estate.
Breton aveva sostenuto che l'Europa poteva fare a meno dello Sputnik V in quanto aveva già altri quattro vaccini autorizzati. Aveva anche affermato che lo Sputnik V era un buon vaccino, ma che era necessario organizzare la sua produzione nell'Unione Europea per la quale la Russia avrebbe avuto bisogno di assistenza.
Il Presidente russo Vladimir Putin ha affermato  in precedenza che la Russia non imporrà il suo farmaco anti-Covid a nessuno, ma ha messo in dubbio le dichiarazioni secondo cui l'Unione Europea non ne abbia bisogno.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала