Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, Usa: "Nessuna prova del legame fra vaccino Johnson&Johnson e trombosi"

© REUTERS / JOHNSON & JOHNSONA vial of Johnson & Johnson's Janssen coronavirus disease (COVID-19) vaccine candidate is seen in an undated photograph.
A vial of Johnson & Johnson's Janssen coronavirus disease (COVID-19) vaccine candidate is seen in an undated photograph. - Sputnik Italia, 1920, 10.04.2021
Seguici su
Lo ha dichiarato la Food and Drug Administration (FDA) in seguito a diversi episodi sopraggiunti negli Usa che hanno portato allo stop delle somministrazioni in alcuni Stati. Intanto l'Ema sta effettuando una nuova revisione del vaccino anti-covid.
L'agenzia di vigilanza del farmaco statunitense non ha trovato alcun legame che possa provare una relazione causale tra la somministrazione del vaccino anti-covid di Johnson&Johnson ed episodi di trombosi cerebrale. Lo ha dichiarato in una nota inviata per email la FDA. 
“Non abbiamo trovato una relazione causale con la vaccinazione e stiamo continuando la nostra indagine e valutazione di questi casi. La nostra analisi dei dati informerà la potenziale necessità di un'azione normativa", si legge nel comunicato riportato da Reuters. 
La FDA ha riferito di essere a conoscenza di alcuni casi di gravi coaguli nel sangue, a volte collegati a bassi livelli di piastrine nel sangue, sopraggiunti dopo l'inoculazione del vaccino monodose, ma ritiene che questi eventi possano avere diverse cause.
Vaccino  Johnson & Johnson - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2021
Vaccino Johnson & Johnson, Ema avvia una valutazione per 4 casi di trombosi
 
Sugli stessi casi sta indagando Ema, dopo la segnalazione di quattro casi di trombosi, di cui uno letale, avvenuti negli Usa dopo la somministrazione del vaccino Johnson&Johnson. Un caso si è verificato in la fase di studi clinici e gli altri tre durante la campagna di vaccinazione. 

La casa farmaceutica è a conoscenza

A sua volta, in un annuncio rilasciato venerdì, il colosso farmaceutico Johnson&Johnson ha ribadito quanto dichiarato dalla FDA, affermando che la società è "a conoscenza" dei casi di tromboembolia" e che questi sono stati "segnalati con tutti i vaccini Covid-19".
“Il nostro attento monitoraggio degli effetti collaterali ha rivelato un piccolo numero di eventi molto rari a seguito della vaccinazione. Al momento, non è stata stabilita alcuna chiara relazione causale tra questi rari eventi e il vaccino Janssen Covid-19", si legge nella dichiarazione rilasciata venerdì. 

Stop negli Usa

Intanto sono già diversi gli Stati degli Usa che hanno optato per la sospensione delle somministrazioni in seguito ai gravi effetti avversi verificatisi dopo l'inoculazione di Johnson&Johnson. 
In base a quando si apprende dalla Cnn, la somministrazione è stata interrotta in via cautelativa nel grande hub vaccinale di Cumming Fairgrounds in Georgia, dopo 8 reazioni avverse. Per una di queste è stato necessario il ricovero in ospedale. La Georgia è il terzo Stato in cui la somministrazione è stata sospesa, dopo la Carolina del Nord e il Colorado.
Casi di reazioni avverse sono state segnalate anche in Iowa. Il CDC ha dichiarato di essere a conoscenza delle segnalazioni ma non consiglia la sospensione del farmaco. 
 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала