Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino Covid, Russia: autorizzati studi clinici del EpiVacCorona-N

© Foto : Rospotrebnadzor / Vai alla galleria fotograficaEpiVacCorona
EpiVacCorona - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2021
Seguici su
I test, partiti di recente su un gruppo di volontari di età compresa tra i 18 e i 60 anni, andranno avanti fino alla fine del mese di settembre 2021.
Il ministero della Salute russo ha autorizzato gli studi clinici di fase 1 e 2 sull'EpiVacCorona-N, uno dei vaccini contro il coronavirus sviluppato dal centro di ricerca Vector.
"Uno studio aperto sulla sicurezza, tollerabilità, reattogenicità e forza immunizzante del vaccino a base di antigene peptidico EpiVacCorona-N per la prevenzione del Covid, che coinvolge volontari di età compresa tra 18 e 60 anni (fase 1-2)", si legge nella nota del dicastero.
Contestualmente è stato reso noto che i test hanno avuto inizio l'8 aprile e termineranno dopo cinque mesi, il 30 settembre.
Negli ultimi giorni era stato reso noto che ben il 94% degli anziani sviluppa anticorpi contro il coronavirus dopo essere stato inoculato con il vaccino russo EpiVacCorona, il preparato principale sviluppato dal centro Vector.
EpiVacCorona  - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2021
Vaccino russo EpiVacCorona sviluppa anticorpi nel 94% degli anziani

I vaccini russi anti-Covid

La Russia ha registrato finora tre preparati anti-Covid principali: lo Sputnik V, sviluppato dall'Istituto Gamaleya e registrato l'11 agosto 2020, l'EpiVacCorona e il CoviVac.
In un articolo pubblicato ad inizio febbraio, la prestigiosa rivista scientifica The Lancet ha convalidato l'efficacia dello Sputnik V, attribuendogli un tasso effettivo pari al 91,6%.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала