Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Estate2021, il piano di Garavaglia: "Isole Free Covid e minibond per il turismo"

© REUTERS / Remo CasilliErika Stefani, Massimo Garavaglia, Giancarlo Giorgetti, Vittorio Colao
Erika Stefani, Massimo Garavaglia, Giancarlo Giorgetti, Vittorio Colao  - Sputnik Italia, 1920, 09.04.2021
Seguici su
Green pass, isole covid-free e minibond per finanziare le imprese: questa la ricetta per sostenere la prossima stagione estiva del ministro per il Turismo.
Il governo deve pianificare adesso le misure per lanciare la stagione estiva agevolando gli operatori e le imprese turistiche. Ne è convito il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, che in un'intervista al Messaggero ha rivelato il suo piano per sollevare il settore in Italia: Green Pass, isole covid free e strumenti di sostegno finanziario alle imprese, come i minibond. 
"Il turismo è una componente importante per tutte le economie mediterranee. E se riuscirà a decollare per tempo potrà anche diventare uno sbocco occupazionale per tanti settori. La conformazione geografica delle Grecia, poi, agevola la creazione di aree covid free. Ma anche noi abbiamo isole bellissime sulle quali si applicare interventi analoghi, come dimostra l'iniziativa avviata dal generale Figliuolo", ha dichiarato il ministro.
Andrea Orlando, nuovo Ministro del Lavoro - Sputnik Italia, 1920, 08.04.2021
Orlando: “Diamo più ristori a chi non ce la fa, turismo e imprese di servizi”
Per quanto riguarda il rilancio del settore il governo sta pensando ad un'azione di sostegno alle famiglie degli operatori e all'introduzione di nuovi strumenti di finanziamento con il Decreto Sostegno. In particolare il ministro fa riferimento ai minibond, uno strumento finanziario innovativo che permette alle aziende non quotate in borsa di reperire fondi, per favorire gli imprenditori nella pianificazione degli investimenti. 
"Si tratta di uno schema messo a punto con il Mediocredito centrale e Cassa depositi e prestiti", fa sapere Garavaglia.
Sull'ipotesi di riapertura il 2 giugno, il ministro corregge il tiro rispetto alle precedenti dichiarazioni, ma ribadisce il suo ottimismo. 
"Non ho detto che si apre il 2 giugno. Ho detto soltanto che sia il presidente Biden, sia Macron hanno detto di organizzare le rispettive riaperture in coincidenza con le loro feste nazionali: il 4 ed il 14 luglio. La nostra Festa della Repubblica è il 2 giugno", spiega. 
Tuttavia, giacché l'anno scorso la stagione estiva è stata inaugurata il 18 maggio, il ministro si dice ottimista del fatto che con il piano vaccinale le spiagge possano riaprire presto. Ma bisogna dare indicazioni chiare alle imprese del settore
"Il turismo, come ogni attività economica, vive di aspettative - precisa E di programmazione. Aprire la saracinesca di un bar è cosa diversa dal riaprire un albergo od un villaggio vacanze. Per questo occorre definire in tempi rapidi una data, in funzione dell'andamento della pandemia".
Infine, sul Green pass ritiene che se i tempi europei saranno lunghi, bisognerà "anticipare l'introduzione con interventi che vanno nella stessa direzione". 
In un'intervista rilasciata a Sputnik Italia, il ministro aveva specificato che il Green Pass non è un vero e proprio passaporto, ma un certificato che verrà rilasciato a persone vaccinate o negative al test molecolare o guarite dal Covid-19.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала