Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Via libera ai vaccini anti-Covid in azienda per dipendenti e titolari. Orlando: "Un passo in avanti"

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 IT / Ufficio Stampa Presidenza del Consiglio dei Ministri / Antonio MorlupiConsegna Vaccini Pfizer all'Ospedale Santa Maria della Pietà a Roma
Consegna Vaccini Pfizer all'Ospedale Santa Maria della Pietà a Roma - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2021
Seguici su
Raggiunto mercoledì sera l'accordo con le parti sociali per avviare la vaccinazione di lavoratori e imprenditori all'intero delle aziende. I dipendenti saranno vaccinati su base volontaria.
La campagna di vaccinazione nazionale verrà potenziata con l'utilizzo del luoghi di lavoro come sedi per somministrare le dosi di vaccino contro il Covid-19 a imprenditori e dipendenti dell'azienda. L'accordo è stato raggiunto durante un lungo confronto tra i ministri della Salute e del Lavoro e le parti sociali.
Nel perdurare della situazione emergenziale, l'intesa raggiunta è "un'opportunità in più per il Paese, un'opportunità in più per gli imprenditori ed è soprattutto un passo in più nella sicurezza e la tutela della salute dei lavoratori", ha dichiarato il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, in un video diffuso sui social. 
Il canale aziendale di vaccinazione si sovrapporrà in maniera parallela a quello ordinario, non sarà alternativo. Il protocollo prevede la sua costituzione come "attività di sanità pubblica" nell’ambito del Piano strategico nazionale per la vaccinazione anti-Covid-19. 
Il risultato è stato raggiunto grazie al "lavoro collettivo con le forze sociali, i sindacati, le associazioni datoriali, con l'Inail, con il ministero della Salute, con il ministero dello Sviluppo Economico, con il commissariato che si occupa dell'emergenza Covid", ha specificato Orlando.  
​La facoltà di aderire alla campagna di vaccinazione è aperta a tutte le imprese, a prescindere dalle dimensioni.
Le imprese piccole potranno mettersi assieme, le imprese grandi potranno utilizzare i medici del lavoro della struttura o dell'Inail, mentre le aziende prive di spazi potranno somministrare i vaccini negli ambulatori Inail.
La vaccinazione dei lavoratori avverrà su base volontaria. Se la vaccinazione verrà eseguita in orario di lavoro il tempo necessario "sarà equiparato a tutti gli effetti all’orario di lavoro". Esclusa la responsabilità per gli effetti avversi derivanti da vaccinazione. 
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала