Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Arresto a Roma, in manette 40enne che aveva ingaggiato un sicario per sfregiare la ex

© Foto : PdSPolizia di Stato, un agente in una volante
Polizia di Stato, un agente in una volante - Sputnik Italia, 1920, 07.04.2021
Seguici su
L'operazione "Hitman" ha portato all'arresto di un 40enne lombardo che, attraverso il dark web, aveva ingaggiato un sicario per far sfregiare la propria ex fidanzata. L'uomo si trova ora agli arresti domiciliari con l'accusa di atti persecutori aggravati.
La Polizia di Stato ha eseguito una misura di custodia cautelare nei confronti di un 40enne lombardo, esperto informatico, funzionario di una grande azienda, all'interno dell'operazione Hitman.
La misura, disposta dal gip del Tribunale di Roma, è il risultato della collaborazione tra Servizio Polizia postale e delle comunicazioni, Squadra mobile e Polizia postale di Roma.

Le indagini

Gli investigatori ricevono la segnalazione dall'Interpol a febbraio, dopo che  la Polizia di un Paese europeo aveva acquisito sul Dark Web alcune conversazioni relative a un grave delitto su commissione.
All'interno della conversazione un cliente chiedeva ad un "intermediario" di ingaggiare un sicario affinché in Italia una donna venisse sfregiata con l'acido, e per questa prestazione erano già stati effettuati i primi pagamenti in bitcoin.
Il compito dell'intermediario era quello di mettere in contatto il committente con un uomo, che si sarebbe impegnato a portare a compimento l'incarico in breve tempo.
​L'indagine diretta dalla Procura di Roma ha consentito di identificare la vittima e portare alla luce l'intera vicenda in tempi brevi.

La collaborazione tra le diverse forze dell'ordine

Gli investigatori della Polizia postale, con la cooperazione di Europol, hanno effettuato l'analisi delle transazioni finanziarie, identificando il mittente della richiesta.
La Sezione della Squadra mobile di Roma nel frattempo ha ricostruito la vita della ragazza, le sue frequentazioni e i rapporti sentimentali, identificando il profilo di un ex fidanzato caratterizzato da una personalità morbosa e ossessionata dalla figura femminile.
L'uomo infatti, mentre continuava a mandare fiori e messaggi alla giovane in modo insistente, aveva contattato un'intermediario sul Dark Web richiedendo a soggetti denominati "Assassins", dietro pagamento di una cospicua somma in Bitcoin, prestazioni finalizzate a provocarle lesioni gravissime.
A fine febbraio in Usa l'ex pornostar Katrina Danforth è stata condannata a 10 anni di prigione per aver assunto un assassino per uccidere il suo ex, padre di uno dei suoi figli.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала