Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli esseri umani sono stati predatori apicali per due milioni di anni, suggerisce uno studio

© Sputnik . Pavel L'vov / Vai alla galleria fotograficaLa penisola di Kola, nella regione di Murmansk
La penisola di Kola, nella regione di Murmansk - Sputnik Italia, 1920, 06.04.2021
Seguici su
I predatori apicali, comunemente noti anche come predatori alfa, sono predatori in cima alla catena alimentare che non hanno predatori naturali nel loro ambienti. Esempi di predatori all'apice includono aquile, falchi, orsi polari, leoni, coccodrilli e orche.
Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista American Journal of Physical Anthropology dai ricercatori dell'Università di Tel Aviv e dell'Università del Minho del Portogallo, suggerisce che gli esseri umani fossero predatori all'apice della catena alimentare e che hanno consumato solo carne di animali di grandi dimensioni per circa due milioni di anni.
Lo studio suggerisce che fu solo dopo l'estinzione di animali più grandi e la diminuzione delle fonti di cibo animale verso la fine dell'età della pietra, circa 85.000 anni fa, che gli esseri umani aggiunsero più verdure alla loro dieta e divennero agricoltori e pastori di animali.
Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno analizzato la genetica e le caratteristiche fisiche attribuite agli esseri umani da circa 400 articoli scientifici incentrati su argomenti come la genetica, il metabolismo, la fisiologia e la morfologia.
Ad esempio, i ricercatori hanno valutato l'acidità del nostro stomaco e hanno scoperto che è storicamente alta, anche per i predatori.
"La produzione e il mantenimento di una forte acidità richiedono grandi quantità di energia e la sua esistenza è la prova del consumo di derivati animali", ha osservato uno degli autori dello studio, la dott.ssa Miki Ben-Dor.
"La forte acidità fornisce protezione dai batteri nocivi presenti nella carne e dagli esseri umani preistorici, che cacciavano animali di grossa taglia la cui carne era sufficiente per giorni o addirittura settimane, spesso infatti consumavano carne vecchia contenente grandi quantità di batteri e quindi necessari per mantenere un alto livello di acidità", ha aggiunto.
I ricercatori hanno anche analizzato la struttura del grasso nelle cellule umane e hanno scoperto che, analogamente ad altri predatori, il grasso umano è immagazzinato in un gran numero di cellule adipose. L'opposto sembra essere il caso degli onnivori che consumano cibo di origine sia vegetale che animale.
I ricercatori hanno anche fatto riferimento al genoma umano come prova che gli esseri umani erano predatori all'apice della catena alimentare, con Ben-Dor che ha notato che i genetisti hanno scoperto che "le aree del genoma umano sono state spente per consentire una dieta ricca di grassi, mentre negli scimpanzé aree del genoma sono state attivate per consentire una dieta ricca di zuccheri ".
Lo studio degli isotopi stabili nelle ossa degli esseri umani preistorici sembra anche suggerire che gli esseri umani mangiassero carne con un alto contenuto di grassi, principalmente da animali di grandi dimensioni, hanno osservato i ricercatori.
"Molto probabilmente, come nei predatori odierni, la caccia stessa è stata un'attività umana focale durante la maggior parte dell'evoluzione umana", ha spiegato Ben-Dor. "Altre prove archeologiche - come il fatto che strumenti specializzati per l'ottenimento e la lavorazione di alimenti vegetali sono apparsi solo nelle fasi successive dell'evoluzione umana - supportano anche la centralità dei grandi animali nella dieta umana, durante la maggior parte della storia umana".
"Le prove archeologiche non trascurano il fatto che anche gli esseri umani dell'età della pietra consumavano piante. Ma secondo i risultati di questo studio le piante sono diventate una componente importante della dieta umana solo verso la fine dell'era", ha chiarito Ben-Dor.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала