Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

A Netanyahu affidato il nuovo governo israeliano

© REUTERS / Corinna KernПредвыборный плакат израильского политического альянса "Кахоль-лаван" с изображением министра обороны Израилья Бенни Ганца и премьер-министра Биньямина Нетаньяху
Предвыборный плакат израильского политического альянса Кахоль-лаван с изображением министра обороны Израилья Бенни Ганца и премьер-министра Биньямина Нетаньяху - Sputnik Italia, 1920, 06.04.2021
Seguici su
Il Primo ministro israeliano avrà 28 giorni di tempo per ottenere la maggioranza nei 120 seggi alla Knesset. Netanyahu è al momento processato per accuse di frode, corruzione e abuso di potere.
Martedì il Presidente israeliano Reuven Rivlin ha incaricato l'attuale Primo ministro Benjamin Netanyahu di formare un nuovo governo di coalizione, affermando che le accuse penali che Netanyahu deve affrontare non sono un ostacolo alla sua capacità di servire il paese, anche se potrebbero porre domande "morali ed etiche".
"La considerazione principale che i presidenti israeliani devono tenere a mente, quando decidono a chi affidare il compito di formare un governo, è quale candidato abbia le migliori possibilità di formare un governo", ha twittato Rivlin.
Il presidente israeliano Reuven Rivlin - Sputnik Italia, 1920, 05.04.2021
Il presidente israeliano Rivlin avvia le consultazioni con i partiti per la formazione del governo
"Sono arrivato a una decisione basata sul numero di raccomandazioni, che in questo caso indica che Benjamin Netanyahu ha una probabilità leggermente maggiore di formare un governo. Di conseguenza, ho deciso di affidargli il compito", ha aggiunto. "Questa non è una decisione facile su una base morale ed etica, nella mia mente. Come ho detto all'inizio delle mie osservazioni, lo Stato di Israele non deve essere dato per scontato. E temo per il mio paese".
Il presidente ha ribadito che le sue consultazioni con i legislatori lo hanno portato a credere che nessun candidato avesse una "possibilità realistica" di formare un governo che avrebbe avuto la fiducia della Knesset, e ha detto che avrebbe dato la decisione alla legislatura se la legge gli avesse permesso di farlo.
Al momento, il Primo ministro Benjamin Netanyahu detiene 52 dei 120 seggi della Knesset, il parlamento monocamerale di Israele. Netanyahu è inoltre sotto processo con le accuse di corruzione, abuso di potere e manipolazione dell'informazione. Ieri si è tenuta la prima istanza del processo nel tribunale della Corte di Gerusalemme, con protestanti scesi in piazza per chiedere l'immediata rimozione dalla carica del premier.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала