Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Viaggi all’estero, prorogata fino al 30 aprile quarantena 5 giorni per chi rientra

© Foto : Kevin BrownUn aereo American Airlines decolla dall'aeroporto di Dallas
Un aereo American Airlines decolla dall'aeroporto di Dallas - Sputnik Italia, 1920, 05.04.2021
Seguici su
Chi viaggia all'estero verso i Paesi aperti dovrà fare doppio tampone e restare 5 giorni in isolamento fiduciario, la disposizione è stata prorogata ulteriormente.
I viaggi all’estero restano possibili non solo per questioni di lavoro, ma anche per andare in vacanza: possibilità data in particolare per chi si reca nei cosiddetti “Paesi aperti”. Per costoro è però prevista una quarantena fiduciaria domiciliare di 5 giorni al loro rientro, provvedimento che è stato esteso fino al 30 aprile, come riporta il Corriere della Sera, dal ministro della Salute Roberto Speranza.
Inoltre rientrano nell’elenco degli “Stati sicuri”, Israele, Regno Unito, Irlanda del Nord, Austria, per i quali non sarà più obbligatorio rimanere in isolamento per 14 giorni.

Come funziona l’isolamento di 5 giorni

Per chi va in vacanza verso uno dei Paesi aperti, di cui qui sotto riproponiamo la lista completa, è previsto un tampone con esito negativo prima dell’ingresso in Italia e un secondo tampone con esito negativo all’arrivo in Italia, più l’isolamento fiduciario per 5 giorni presso il proprio domicilio.
© Sputnik . Evgeny UtkinAuto a Milano
Auto a Milano - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Auto a Milano
I Paesi dove è possibile andare in vacanza con queste regole sono:
Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (isole Faer Oer e Groenlandia incluse), Estonia, Finlandia, Francia, (Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte sono inclusi, ma sono esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (con esclusione dei territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (Azzorre e Madeira sono incluse), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (territori del continente africano inclusi), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.
Ad ogni modo è conveniente prima di partire assicurarsi di quelle che sono le misure previste nel Paese di atterraggio, onde evitare spiacevoli inconvenienti.

Precisazioni sui 5 giorni

Una precisazione è necessaria sulla quarantena dei 5 giorni. Chi rientra dall’Austria dovrà sottoporsi all’iter dei 5 giorni, ma non se si proviene dal Tirolo.
Chi proviene da quest’ultima regione austriaca dovrà invece osservare i 14 giorni di quarantena.
Inoltre i Paesi extra UE non compresi nella lista cui sopra, prevedono l’isolamento fiduciario di 14 giorni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала