Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Regioni chiedono di valutare riaperture dal 20 aprile con dati migliorati

© Foto : Quirinale Il Presidente Sergio Mattarella con Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, al termine dell'incontro con i Presidenti di Regione, nel cinquantesimo anniversario di costituzione delle Regioni a statuto ordinario
Il Presidente Sergio Mattarella con Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, al termine dell'incontro con i Presidenti di Regione, nel cinquantesimo anniversario di costituzione delle Regioni a statuto ordinario - Sputnik Italia, 1920, 05.04.2021
Seguici su
Le Regioni in pressing sull'esecutivo di Mario Draghi per chiedere la programmazione delle riaperture già a partire dal prossimo 20 di aprile.
La prossima settimana le Regioni incontreranno il presidente del Consiglio Mario Draghi per discutere dei fondi del Recovery fund, e per confrontarsi nella Conferenza Stato-Regioni.
Secondo quanto riportato dall’Ansa, le Regioni presenteranno una richiesta comune volta a “fornire prospettive a quei settori chiusi, valutando aperture subito dopo il 20 aprile, nel caso di un miglioramento dei dati epidemiologici, per poi permettere da maggio la ripartenza di attività in stand-by” da molti mesi, tra cui le palestre ed i cinema e teatri.
Nella sostanza le Regioni vogliono chiedere di anticipare i tempi sulle riaperture e di consentire una graduale riapertura delle attività economiche a partire dal 20 di aprile.
Sempre secondo le fonti contattate dall’Ansa, l’esecutivo potrebbe accogliere la richiesta inserendola in una delibera che dovrebbe essere approvata dal Consiglio dei Ministri.

Restrizioni nelle regioni

Intanto da domani 6 aprile si torna alla divisione delle Regioni in zone rosse ed arancioni, una parte dell’Italia avrà quindi la possibilità di vivere più liberamente.
Ripartono sempre da domani anche le scuole in presenza, con differenze tra zone rosse e zone arancioni. Questa volta i presidenti di regione non si potranno opporre.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала