Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Salvini: "Tornare a vivere. Aprire è obiettivo, dovere e necessità"

© Foto : Facebook di Matteo SalviniMatteo Salvini il giorno prima della Pasqua, 2021
Matteo Salvini il giorno prima della Pasqua, 2021 - Sputnik Italia, 1920, 04.04.2021
Seguici su
Nel suo messaggio di Pasqua ad 'Affaritaliani.it', il leader della Lega ha parlato della necessità di riaprire per tornare alla vita e rilanciare lavoro e cantieri oltre che della campagna di vaccinazione.
"Aprile. E aprire. Cambia una lettera, ma quella lettera cambia la vita. Quello per cui sto e stiamo lavorando non è un sogno o un desiderio, ma un obiettivo, un dovere, una necessità", ha promesso Salvini su 'Affaritaliani.it'.
Il leader del Carroccio è tornato a parlare della necessità delle riaperture, posizione che lo ha ultimamente messo in contrasto con quella del governo di cui fa parte.
"Tornare a vivere. Tornare a vivere all'aria aperta, a lavorare nel negozio di famiglia, a bere un caffè al bar o mangiare una pizza la sera al ristorante, ad uscire dal liceo alla quinta ora per andare a casa della morosa a studiare, ad andare un'ora in palestra o il sabato a teatro, a spingere la figlia sull'altalena al parco o tifare la propria squadra in tribuna, a salutare i nonni (per ora senza abbracci) dopo mesi di sorrisi solo dai balconi", gli obiettivi da lui delineati.
Riguardo il piano vaccinale, "obiettivo 500 mila cure al giorno, senza nessun rimpianto per Arcuri ma ringraziando Figliuolo e Bertolaso".
Salvini ha espresso anche la necessità di "un Maxi Decreto che preveda rimborsi economici importanti e abbondanti per chi ha perso tanto, a volte tutto, ma resiste" e di "liberare i 100 milioni del Fondo Anti-Usura non utilizzati, per burocrazia o incapacità di chi c'era prima".
Il leader del Carroccio si è rivolto nel suo messaggio pasquale "ad un Popolo rispettoso e generoso, un Popolo forte che è arrivato al limite della sopportazione".
Il senatore ha concluso con un parallelismo tra la rinascita pasquale e quella che deve seguire alla pandemia. 
"Il Covid ha fatto oltre 100 mila morti, ma tutte le altre malattie non si sono certo fermate, anzi quelle psichiatriche stanno facendo danni irreparabili, sconvolgendo menti di adulti e soprattutto ragazzi. Curare, lavorare, vivere. In una parola rinascere e amare. Anche in questi giorni di Pasqua, anzi di Santa Pasqua, l'obiettivo del lavoro è solo questo", ha concluso.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала