Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccinazione degli over80 a rilento, Chiara Ferragni attacca il governatore Fontana su Instagram

© Chiara Ferragni Chiara Ferragni
Chiara Ferragni - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2021
Seguici su
L'influencer scrive alcuni post su Instagram per sollevare la questione della vaccinazione in Lombardia e attacca il Presidente di Regione per come è stata gestita la campagna vaccinale, in particolare quella degli anziani.
Dopo l'apertura del nuovo portale per la vaccinazione in Lombardia gestito da Poste Italiane, l'influencer Chiara Ferragni ha attaccato il governatore Fontana su Instagram.
"Doveva gestire le convocazioni dei cittadini da vaccinare, ma i suoi sistemi informatici non sono stati in grado di gestire i dati delle Asst e Ats, e hanno sbagliato a collocare le persone nell'hub vaccinale più vicino" ha scritto Chiara Ferragni.

Il caso della nonna di Fedez

In seguito l'influencer ha scritto un ulteriore post, soffermandosi sulla questione delle vaccinazioni per gli anziani, prendendo il caso della nonna del marito Fedez.
"Oggi la nonna di Fede farà il vaccino. E sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini, ieri un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo:
"Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino. Se ieri ero arrabbiata oggi lo sono ancora di più pensando che nonna Luciana, che aveva diritto a essere vaccinata da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l'opinione pubblica" ha scritto Chiara sul suo post Instagram.
"E invece le altre nonne che hanno lo stesso diritto e non hanno chi può farsi sentire mediaticamente come faranno? Chiedo il vaccino per tutte loro, per tutte le persone fragili, per tutti coloro i cui diritti fino ad oggi sono stati calpestati. Ho molto riflettuto nelle ultime settimane se espormi e dire la mia su una situazione molto complicata e più grande di me o no, ma dopo questo ho deciso di farlo" ha continuato Chiara.
Quest'ultima ha poi concluso facendo appello al Presidente del Consiglio Draghi per risolvere la questione della vaccinazione degli anziani.
"Questo appello lo faccio a Mario Draghi, persona che stimo e alla quale va il mio supporto e comprensione perché non posso nemmeno immaginare quanto è incasinata la situazione che ha ereditato" ha concluso l'influencer.

La risposta di Ats Città Metropolitana di Milano

L'Ats Città Metropolitana di Milano ha risposto alle affermazioni di Chiara Ferragni fornendo la propria versione dei fatti, secondo cui non ci sarebbe stato nessun trattamento di favore per la signora Luciana. 
"Nessuno dei nostri operatori ha chiesto alla signora se fosse "la nonna di Fedez". [...] Come annunciato si sta concludendo la fase della campagna dedicata alla categoria over 80, quindi si stanno compiendo le ultime verifiche per recuperare tutti coloro che hanno aderito" ha risposto 
Nei giorni scorsi il Presidente della Lombardia ha annunciato l'avvio della campagna di vaccinazione massiva per metà aprile.
Stando ai dati diffusi dal bollettino del Ministero della Salute sono 739.967 i casi di infezione da Covid-19 registrati in Lombardia dall'inizio della crisi sanitaria, tra cui si contano 30.862 decessi e 613.071 guarigioni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала