Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lo ha detto la scienza: bere vino (moderatamente) può aiutare a proteggersi anche dalla cataratta

© Fotolia / 5secondVino rosso
Vino rosso - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2021
Seguici su
Secondo un recente studio britannico, il consumo moderato di alcol ha effetti decisamente benefici sul cristallino, quella lente naturale che sta nel nostro bulbo oculare e che ci permette di mettere a fuoco. Tra tutte le bevande alcoliche è senz’altro il vino la più salutare per i nostri occhi, soprattutto rosso.
Un gruppo di ricerca del Centro di Ricerche Biomediche dell’ospedale Moorfields e dell’Istituto di Oftalmologia UCL di Londra, ha condotto uno studio per approfondire un tema a lungo dibattuto in campo accademico – se bere vino porta più benefici o svantaggi per la vista.
In particolar modo riguardo la cataratta, cioè quella sindrome che comporta la progressiva perdita di trasparenza del cristallino, la nostra lente naturale che ci permette di mettere a fuoco e vedere con nitidezza, alcune precedenti ricerche avevano prodotto risultati controversi.
Un nuovo studio, il più grande del suo genere, pubblicato sulla rivista Ophthalmology, ha monitorato ben 490mila volontari nel Regno Unito che hanno accettato di fornire informazioni dettagliate sulla loro salute e stile di vita comprese quantità e qualità di alcol di norma consumate.

Che cosa ha scoperto lo studio

Dopo aver preso in considerazione i fattori già noti che influenzano la cataratta:
  • età
  • sesso
  • etnia
  • condizione sociale
  • peso
  • fumo
  • diabete 
I ricercatori hanno scoperto che le persone che bevono circa un bicchiere di vino al giorno, hanno meno probabilità di subire un intervento di cataratta.
Un consumo di vino moderato pare abbia effetti antiossidanti utili nella prevenzione della cataratta, soprattutto quado si parla di vino rosso.
Nei due gruppi di studio in cui sono stati suddivisi i partecipanti alla ricerca, nel primo si è visto che i bevitori moderati di vino sviluppavano un 23% in meno di probabilità di problemi di cataratta rispetto ai non bevitori, nell’altro il 14% in meno.
D’altra parte, come per altro era prevedibile, le persone che bevono un po’ troppo hanno al contrario un rischio maggiore di subire un intervento di cataratta. Si stima intorno al 6%.
CC0 / Pixabay / Un occhio
Un occhio - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2021
Un occhio

Meglio il vino degli altri alcolici

I dati mostrano anche che i bevitori moderati di vino rosso hanno benefici maggiori rispetto ai bevitori moderati di qualsiasi altra bevanda alcolica.
"Ci sono evidenze che mostrano come le probabilità di richiedere un futuro intervento chirurgico alla cataratta diminuiscano con un consumo di alcol progressivamente più elevato, ma solo fino ai livelli di moderazione consigliati dalle attuali linee guida", ha detto il ricercatore capo Anthony P. Khawaja, "Questo supporta l’ipotesi di un ruolo diretto dell'alcol nello sviluppo della cataratta, ma sono necessari ulteriori studi per indagare bene sulle leggi di causa ed effetto".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала