Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Repubblica Ceca esce allo scoperto: la UE ci "costringe indirettamente" a comprare Sputnik V

© Sputnik . Alexey Kudenko / Vai alla galleria fotograficaSiringhe pronte all'uso in un centro per la vaccinazione con lo Sputnik V
Siringhe pronte all'uso in un centro per la vaccinazione con lo Sputnik V - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2021
Seguici su
L'Unione Europea "costringe indirettamente" la Repubblica Ceca ad avviare le trattative con la Russia per comprare il vaccino contro il coronavirus Sputnik V, ha dichiarato il premier del paese Andrej Babis.
In precedenza Babis aveva criticato la dichiarazione della presidenza portoghese nell'Unione Europea secondo cui l'UE ha raggiunto un'intesa sulla distribuzione di ulteriori 10 milioni di dosi del vaccino Pfizer/BioNTech.
Lisbona ha reso noto che la maggior parte dei paesi dell'UE non ha preso il vaccino a favore delle più colpite Slovacchia, Lettonia, Estonia, Croazia e Bulgaria.
La Repubblica Ceca, che nell'ottobre 2020 e nel febbraio 2021 era al primo posto al mondo per numero di malati e decessi per ogni 100mila abitanti relativi al coronavirus, non è stata inclusa nell'elenco.
"Non mi sorprende il fatto che il cancelliere austriaco Sebastian Kurz dica che acquisterà un milione degli Sputnik V e che gli slovacchi hanno già acquistato 2 milioni di Sputnik V (volume dell'acquisto pianificato, ndr). Noi abbiamo detto che sostanzialmente vogliamo vaccini già approvati. Però ora ci troviamo in una situazione in cui, da un lato, si parla di solidarietà, ma quando si arriva ad un punto per dimostrarla, non succede", ha dichiarato Babis ai giornalisti venerdì.
Alla domanda se la situazione attuale potrebbe spingere Praga a trattative reali per l'acquisto del vaccino russo prima che sia approvato dal regolatore europeo, il premier ha risposto: "Ci costringono indirettamente a farlo".

Sputnik V

Il vaccino Sputnik V è stato registrato dal ministero della Salute russo nell'agosto 2020, ed è il primo vaccino al mondo contro il coronavirus.
L'efficacia del vaccino dopo la terza fase degli studi clinici è stata dimostrata del 91,6%, come pubblicato da uno studio della rivista medica Lancet.
Il 4 di marzo l'agenzia del farmaco europea EMA ha avviato la procedura di rolling review del fascicolo di registrazione del vaccino russo contro il COVID-19.
In Europa lo Sputnik V è stato approvato dai seguenti paesi: Serbia, San Marino, Slovacchia, Ungheria, Macedonia del Nord, Moldavia, Montenegro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала