Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Brasile al collasso: nei cimiteri non c'è più spazio per i morti, riesumate vecchie tombe - Video

© REUTERS / Pilar OlivaresCimitero in Brasile, funerale di una vittima del Covid-19
Cimitero in Brasile, funerale di una vittima del Covid-19 - Sputnik Italia, 1920, 02.04.2021
Seguici su
Nelle ultime settimane il bilancio delle vittime di Covid-19 nel Paese si è drammaticamente aggravato sfiorando i 4.000 morti al giorno, un record dall'inizio dei contagi.
Peggiora drammaticamente l'emergenza sanitaria in Brasile, portando perfino i cimiteri al collasso a causa del numero record di decessi avvenuto nella settimana. Un picco che sfiora i 4.000 morti al giorno dovuti al Covid-19, mai così tanti dall'inizio dei contagi. 
Nelle ultime 24 ore sono stati accertati 3.769 morti, in lieve calo rispetto al record segnato il 31 marzo di 3.869, in base ai dati forniti dalla John Hopkins University.
Nello Stato di São Paulo l'incremento dei morti ha determinato un collasso nei cimiteri, dove non c'è più spazio per tumulare le nuove vittime di Covid-19.
Per ovviare a ciò, le autorità provvederanno a riesumare le vecchie tombe per poter procedere con le sepolture.
La situazione resta critica anche in altre regioni del Paese, in base a quanto riferisce l'Organizzazione Mondiale per la Sanità (Oms). 
​In aumento i contagi che superano quota 91 mila nell'ultimo giorno. Con un bilancio di 12.839.844 positivi e 325.284 morti dall'inizio della pandemia, il Brasile è il Paese più colpito dopo gli Stati Uniti per numero di contagi e decessi in assoluto.  
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала