Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

AstraZeneca, parla l'ad italiano: "il nostro vaccino è sicuro, adesso serve fiducia"

© AFP 2021 / ORLANDO SIERRAVaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 01.04.2021
Seguici su
Dopo nuovi dubbi sollevati dall'autorità del farmaco tedesca, questo mercoledì Ema ha riconfermato la sicurezza del vaccino anticovid prodotto da AstraZeneca.
"Il tema della fiducia mi preoccupa davvero molto. Ci sono due cose essenziali. Bisogna fidarsi della scienza e dei dati". Lo ha detto in un'intervista a Il Giornale l'ad di AstraZeneca Italia, Lorenzo Wittum, all'indomani del verdetto di Ema che scagiona nuovamente il vaccino Oxford (ribattezzato di recente "Vaxzevria") dai dubbi sollevati dall'autorità tedesca del farmaco su collegamenti con rari episodi di coaguli della vena sinusale. 
"Sempre più persone si stanno vaccinando anche in Italia con AstraZeneca e questo credo sia importante: queste persone si ricorderanno di questo. Ed è importante per frenare l'elevata emotività che c'è stata nelle ultime settimane", ha aggiunto. 

Tagli alle forniture

Wittum è stato interpellato sui tagli di AstraZeneca alle forniture agli Stati della Ue. 
"Sono cosciente che abbiamo causato dei problemi alla campagna vaccinale italiana ed europea. Purtroppo la produzione più bassa di un impianto che abbiamo in Europa ha causato un ritardo nelle consegne", ha chiarito, precisando che l'azienda ha l'ambizione di produrre 3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.
In particolare ha sottolineato che AstraZeneca ha consegnato all'Italia 4,1 milioni dosi di vaccino contro il Covid-19 a soli due mesi dall'approvazione Aifa. 
Delle fiale di vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 30.03.2021
Berlino, AstraZeneca sospeso per gli under 60, dopo 31 casi di trombosi cerebrale
L'azienda, ha aggiunto, è già in contatto con alcune aziende italiane per la produzione sul territorio nazionale della sostanza attiva che compone il vaccino. 

Le nuove consultazioni di Ema

L'Ema ha ribadito che non esiste un rischio specifico legato all'età per il vaccino anti-covid di AstraZeneca. Il chiarimento arriva mercoledì pomeriggio in seguito a nuove consultazioni convocate dopo alcuni dubbi sollevati dal Paul Ehrlich Institute (PEI), l'agenzia di vigilanza del farmaco tedesca, che hanno spinto la Germania a sospendere la somministrazione per gli under 60.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала