Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Chi l'ha visto: la ragazza russa che in tv cerca la sua mamma è Denise Pipitone?

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna ragazza per strada
Una ragazza per strada - Sputnik Italia, 1920, 30.03.2021
Seguici su
Denise Pipitone è viva ed è in Russia: la suggestione circola in rete dopo che sono state diffuse le foto di una ragazza russa, orfana, che cerca la sua vera mamma. A colpire è la somiglianza tra lei e Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone, scomparsa in Sicilia nel 2004.

Si potrebbe riaprire la ricerca di Denise Pipitone, scomparsa nel nulla a soli 4 anni nel 2004. La trasmissione Rai "Chi L'ha Visto" ha annunciato che nella puntata del 31 marzo proporrà un servizio sulla vicenda, mostrando la testimonianza di una ragazza intervenuta alla tv russa per cercare la sua vera madre.

La giovane, che è stata ospite di un talk show pomeridiano sull'emittente russa Perviy Kanal, assomiglia a Piera Maggio, la mamma della piccola Denise Pipitone, di cui si sono perse le tracce oltre sedici anni fa.

Il conduttore la introduce dicendo che è stata la stessa giovane a scrivere alla trasmissione, raccontando la sua storia. 

La ragazza, a cui è stato dato il nome di fantasia Olesya Rostova, è cresciuta in un orfanotrofio dopo essere stata sottratta ad una zingara che chiedeva l'elemosina vicino ad una stazione ferroviaria alla periferia di Mosca.

La polizia all'epoca stabilì che la zingara aveva rapito la bambina da un orfanotrofio e non aveva nessun documento della piccola.

"Mamma, io non ti ho mai dimenticata. Ti ho cercata e mi è stata data la possibilità di trovarti. Io sono qua, sono viva e voglio sapere e voglio trovarti." - le parole pronunciate dalla ragazza in lacrime davanti alle telecamere.

Le analogie tra Olesya e Denis Pipitone

La giovane Olesya è stata poi adottata da una coppia con cui vive tuttora: la donna che l'ha presa in affido ha spiegato che nell'orfanotrofio molti genitori la rifiutavano perchè aveva una cicatrice sopra le ciglia. Nel corso della trasmissione Olesya ha rivelato che spesso da piccola sognava una donna.

  • L'età della giovane Olesya è 20 anni, determinata con un test sulle ossa delle mani
  • La stessa età che avrebbe oggi Denise Pipitone

La scomparsa di Denis Pipitone

Di Denise Pipitone non si hanno più notizie dal 2004, sparita nel nulla dalla città di Mazara del Vallo, nel trapanese, a soli 4 anni.

Nella mattina dell'1 settembre, un quarto d'ora prima di mezzogiorno, Denise giocava nella via attigua alla casa della zia materna, a pochi metri dalla nonna che preparava il pranzo in cucina. 

La zia si affaccia per strada per chiamare i bambini a tavola, ma la piccola resta sola nella tranquillissima via La Bruna. E' l'ultima volta che è stata vista da qualcuno. 

Per mettersi sulle tracce della bambina scomparsa gli inquirenti hanno percorso tutte le strade possibili, seguendo la pista iniziale del rapimento dei nomadi, cercando di rispondere all'appello disperato della madre della piccola Piera Maggio. 

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna zingara chiede l'elemosina a Mosca
Chi l'ha visto: la ragazza russa che in tv cerca la sua mamma è Denise Pipitone? - Sputnik Italia, 1920, 30.03.2021
Una zingara chiede l'elemosina a Mosca

La pista dei nomadi

Inizialmente, in seguito alle innumerevoli segnalazioni in TV a trasmissioni come Chi l'ha visto, era arrivata la segnalazione di una guardia giurata di Milano che affermava di aver visto una bambina molto somigliante a Denise assieme ad un gruppo di nomadi.

L'informazione riferita dall'uomo era stata confermata dalle telecamere di videosorveglianza di una banca, che mostrava una bambina presumibilmente della stessa età, che chiedeva ad un'adulta "dove mi porti?" e che veniva chiamata Danas, un possibile storpiamento del nome Denise. 

Ma il gruppo di nomadi sparisce senza lasciar traccia, lasciando gli investigatori brancolare nel buio. 

Le indagini e l'assoluzione di Jessica

Disperata, la madre rivela una verità taciuta che potrebbe avere a che fare con la scomparsa della bambina, ovvero che Denise non è la figlia di Toni Pipitone, ma di una relazione extraconiugale della Maggio con il marito dell'amica Anna Corona, Piero Pulizzi. 

La nascita di Denise distrugge la famiglia di Piero e Anna, che si separano nonostante le due figlie, Jessica e Alice. Le ragazzine se la prendono con Piera Maggio per la fine del rapporto tra i genitori. Da qui un possibile movente per la sparizione di Denise: la vendetta. 

L'astio della 17enne Jessica e della madre nei confronti della Maggio è di dominio pubblico, perché in più occasioni le liti è gli insulti fra le tre donne sono avvenute in pubblica piazza. Ma se Anna Corona ha un alibi di ferro, perché era a lavoro quando Denise è sparita, la posizione della ragazzina resta sospetta. 

La svolta nelle indagini si ha dopo un'intercettazione in cui Jessica avrebbe rivelato alla sorella minore che Denise sarebbe stata uccisa dalla madre. Gli investigatori reputano insufficiente l'intercettazione per incriminare Anna Corona e sotto processo finisce Jessica, rischiando 15 anni. 

Pulizzi, padre dell'imputata e della vittima, si costituisce parte civile contro la figlia, ma nonostante i colpi di scena il giudizio si conclude con l'assoluzione della ragazza per non aver commesso il fatto. Troppo generici e incomprensibili le intercettazioni, le uniche prove a suo carico. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала