Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sputnik, il governatore Musumeci: "Se serve siamo pronti ad acquistarlo"

CC BY-SA 4.0 / Civa61 / MusumeciIl governatore della Sicilia Nello Musumeci
Il governatore della Sicilia Nello Musumeci - Sputnik Italia, 1920, 29.03.2021
Seguici su
Dopo il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, anche il presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, si dichiara pronto ad acquistare il vaccino russo Sputnik: "Se i vaccini dovessero tardare dai canali ufficiali, non avremmo difficoltà a guardare altrove”.

Dopo la Campania, anche la Sicilia si dichiara pronta ad acquistare il vaccino russo Sputnik V, una volta che il preparato sviluppato dal centro Gamaleya di Mosca riceverà l’approvazione dell’Ema. L’ha detto in un’intervista al quotidiano La Verità il governatore Nello Musumeci.

Anche nell’isola, infatti, la penuria di dosi, tra ritardi e tagli alla produzione, sta rappresentando un serio problema.

“Siamo tra le regioni più virtuose per vaccini inoculati ma tra qualche giorno non avremo più fiale. – ha spiegato il presidente al quotidiano di Maurizio Belpietro - Se i vaccini dovessero tardare dai canali ufficiali, non avremmo difficoltà a guardare altrove”. Anche in direzione di Mosca.

“Sono anticomunista dalla nascita ma se la Russia produce un vaccino che garantisce l’immunizzazione, perché no?”, va avanti parlando dello Sputnik V. “Il vaccino – aggiunge Musumeci - è un diritto che equivale al diritto della vita e della sicurezza”.

“Ho detto al generale (Figliuolo, ndr) che la Sicilia diventerà una macchina da guerra, ma adesso ci devono dare le cartucce”, ha proseguito, riferendosi all’obiettivo delle 50mila somministrazioni quotidiane.

In Sicilia, ha ribadito il governatore, i vaccini verranno inoculati anche nelle parrocchie, con il placet dei vescovi, e l’obiettivo, per l’estate, ha annunciato, è quello di procedere con le vaccinazioni anche negli stabilimenti balneari “più attrezzati dove c'è la guardia medica e l'infermeria”.  

Vaccinazione degli operatori sanitari in Russia - Sputnik Italia, 1920, 28.03.2021
Bonaccini contro De Luca su Sputnik V: senza ok dell'Ema non si può acquistare
Insomma, la volontà c’è. Ora, sottolinea il governatore che enfatizza il ruolo delle regioni nella battaglia contro il Covid, serve la materia prima. Per questo, dopo De Luca, anche Musumeci si dichiara disponibile ad acquistare le dosi di vaccino russo per i propri concittadini.

Sullo Sputnik V, però, i governatori delle regioni italiane restano divisi. Ieri il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, aveva chiarito che “nessuna regione può acquistare vaccini per conto proprio” finché “le regole non cambieranno”.

Nel Lazio, intanto, all’Istituto Spallanzani di Roma, dopo Pasqua prenderanno il via le sperimentazioni del vaccino brevettato a Mosca, in particolare sulle varianti, inglese, brasiliana e sudafricana, e come richiamo per vaccini sviluppati con tecnologia affine, come quelli di AstraZeneca.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала