Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scienziati trovano batteri così estranei al sistema immunitario umano che non possono rilevarli

CC0 / / Muffa in crescita in vetrini da laboratorio
Muffa in crescita in vetrini da laboratorio - Sputnik Italia, 1920, 27.03.2021
Seguici su
Il sistema immunitario non vede tutti i tipi di batteri come si ipotizzava, i "batteri alieni" ad esempio, passano inosservati all'interno del corpo umano.

Uno studio condotto dal Boston University ha scoperto batteri di acque profonde così estranei al sistema immunitario umano che le cellule immunitarie non li potrebbero individuare.

La scoperta ha portato i ricercatori ad una più profonda comprensione di come funzionano i sistemi immunitari, in particolare mette alla prova il classico concetto di “immunità universale”, un'idea secondo cui il sistema immunitario umano si è evoluto e sarebbe in grado di percepire ogni microbo.

"L'ipotesi voleva che il sistema immunitario fosse un generalista, non gli importa se qualcosa fosse una minaccia o meno, egli semplicemente se ne sbarazza. Ma nessuno aveva davvero messo alla prova quell'ipotesi fino ad ora”, ha detto Jonathan Kagan, un immunologo dell'ospedale pediatrico di Boston e uno degli artefici dello studio, riporta il WordsSideKick.com.

I ricercatori hanno raccolto i nuovi tipi di organismi microbici a 4.000 metri sotto la superficie in una delle aree marine protette più grandi e profonde del mondo, situata nell'area protetta delle Isole Phoenix a Kiribati, nell'Oceano Pacifico centrale.

Utilizzando un sottomarino telecomandato, i ricercatori hanno raccolto batteri marini da diversi campioni e poi li hanno coltivati in vitro. Dopo aver introdotto 50 dei ceppi nelle cellule immunitarie umane e murine, gli scienziati hanno scoperto che l'80% dei microbi non veniva rilevato.
"Ciò che si ottiene è un'immagine del sistema immunitario come definito localmente dagli insetti nei quali vive e che gli insetti e l'immunità si sono evoluti insieme. Se si porta il batterio in un sistema immunitario diverso, molti dei batteri risulteranno immuno-silenziosi”, ha riferito Kagan.

I ricercatori hanno scoperto che le cellule immunitarie erano cieche al lipopolisaccaride - o LPS - una parte specifica della parete cellulare batterica.

Kagan ha spiegato che le catene lipidiche sull'LPS sono molto più lunghe di quelle che si trovano generalmente nei batteri sulla terra.

“...ma ancora non sappiamo perché questo comporta che passino inosservati”, ha aggiunto Kagan.

Randi Rotjan, coautore dello studio ed ecologista marino del Boston University, ha assicurato a WordsSideKick.com che i batteri che sono riusciti a eludere il sistema immunitario umano non rappresentano alcun rischio di infezione per le persone, ha affermato che “se ci fosse una patogenicità sarebbe accidentale”, poiché i batteri non si sono evoluti per eludere il sistema immunitario dei mammiferi. Rotjan ha anche detto che gli scenari all'interno di un corpo umano sono molto diversi da quelli sul fondo dell'oceano.

"Questi batteri non sono felici per più di pochi minuti al di fuori del loro normale habitat", ha detto il ricercatore.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала