Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

A Fiumicino si vaccina anche di notte, D'Amato: "Presto anche in altri hub, ma mancano le dosi"

© REUTERS / Guglielmo MangiapaneVaccinazione all'aeroporto di Fiumicino a Roma
Vaccinazione all'aeroporto di Fiumicino a Roma - Sputnik Italia, 1920, 27.03.2021
Seguici su
Nel Lazio l'hub vaccinale dell'aeroporto di Fiumicino resterà aperto anche dalle 20 a mezzanotte per accelerare le somministrazioni. L'assessore alla Sanità, Alessio D'amato annuncia: "Lo faremo per il resto delle strutture ma al momento non possiamo per mancanza di dosi”.

Nell’hub dell’aeroporto di Fiumicino da ieri le vaccinazioni vanno avanti anche di notte. La Regione Lazio ha scelto di dare un ulteriore spinta alla campagna vaccinale aprendo le porte di uno dei centri più grandi della Capitale nella fascia oraria che va dalle 20 alle 24.

A mettersi in fila per ricevere le rispettive dosi ieri, secondo l’Ansa, sono state circa 200 persone. Un esperimento, quello di Fiumicino, che potrà presto essere esteso ad altri hub vaccinali della Capitale non appena sarà disponibile un maggior quantitativo di fiale.

© Foto : Ra BoeAeroporto di Fiumicino
A Fiumicino si vaccina anche di notte, D'Amato: Presto anche in altri hub, ma mancano le dosi - Sputnik Italia, 1920, 27.03.2021
Aeroporto di Fiumicino

Il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, ha parlato di un nuovo possibile centro sotto la Vela di Calatrava, nel quartiere di Tor Vergata, alla periferia sud di Roma.

“Lo faremo per il resto delle strutture ma al momento non possiamo farlo per mancanza di dosi”, ha precisato l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, citato dall’Agi, che ha reso noto come nel Lazio, al momento si somministrano 26mila dosi al giorno. L’obiettivo è quello di arrivare al target di 50mila dosi giornaliere. Per raggiungerlo, però, servono i vaccini.

Il Lazio rivendica di aver “raggiunto la percentuale del 91.5 per cento tra dosi consegnate e somministrate” e attende “con ansia” l’arrivo di nuove fiale, come quelle del vaccino sviluppato dalla Johnson&Johnson.

“Essendo monodose, può farci fare un ulteriore salto in avanti”, ha detto D’Amato. Ma sulle consegne si naviga ancora a vista. “Non sappiamo – ha reso noto l’assessore alla Sanità – né il giorno né la quantità”.

“Con più dosi saremo pronti a raddoppiare e anche triplicare le somministrazioni”, ha detto il governatore Nicola Zingaretti che ha spiegato come con l’immunizzazione della maggior parte degli over 80 “la mortalità è scesa dal 10 al 6%, quasi dimezzata”. “Questo significa – ha detto - che è stata corretta la scelta di proteggere gli anziani”.

Il modello a cui si è ispirata l’amministrazione regionale è quello adottato da Israele. “L'età e alcuni settori dello Stato che devono funzionare: la sicurezza e il mondo della formazione", ha detto Zingaretti, senza fare sconti a chi vorrebbe saltare la fila.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала