Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pesca abusiva dei datteri di mare a Capri, 12 arresti: un chilo valeva 200 euro

Dattero di mare (Lithophaga lithophaga)
Dattero di mare (Lithophaga lithophaga) - Sputnik Italia, 1920, 23.03.2021
Seguici su
Un'inchiesta condotta dalla Procura di Napoli ha scoperto l'esistenza di due organizzazioni criminali impegnate nella raccolta indiscriminata di datteri di mare nel golfo partenopeo.

I finanzieri hanno portato a termine un'indagine durata oltre tre anni che si è conclusa con la scoperta di due sodalizi criminali e di un vasto mercato illecito avente ad oggetto la specie protetta dei datteri di mare, con le due organizzazioni che avevano stabilito un rapporto di mutua assistenza per procacciare il prodotto ittico.

Indagine sulla frode dei "datteri di mare": 100 i soggetti coinvolti nell'illecito

Le due organizzazioni si dedicavano sia al prelievo dei "datteri di mare", catturati mediante la contestuale distruzione di interi tratti di scogliera campana, che alla successiva commercializzazione. Sono oltre 100 i soggetti operanti a vario titolo nell’ambito del ‘mercato nero’ del dattero di mare.

I reati contestati sono associazione a delinquere aggravata perché finalizzata alla consumazione di delitti ambientali, inquinamento e disastro ambientale, danneggiamento e ricettazione.

​19 le misure cautelari a vario titolo

Sono state disposte complessivamente 19 misure cautelari personali, delle quali 6 di custodia carceraria e 6 di custodia domiciliare.

Nei confronti di sei indagati, i vertici delle due organizzazioni criminali, è stata adottata una misura di custodia carceraria in quanto ritenuti responsabili della devastazione dell'ecosistema delle coste di Napoli e Capri. Per altri sei è stata invece decisa la custodia domiciliare. Quattro saranno obbligati a presentarsi quotidianamente presso gli uffici della Polizia Giudiziaria e per tre è stato disposto il divieto di dimora.

Insieme alle misure cautelari è stato anche disposto il sequestro di tre locali commerciali dove i datteri venivano occultati e poi immessi in commercio, il sequestro del profitto derivante dal commercio dei datteri e dello strumentario usato per svolgere le attività incriminate.

Dattero di mare, perché é importante tutelare questa specie

La specie marina del dattero di mare è protetta da diverse convenzioni internazionali e direttive comunitarie, ed anche a livello nazionale il divieto di cattura, detenzione e commercializzazione risale all’anno 1988. La motivazione è data dal grave ed irreparabile danno che subisce la scogliera e l’ecosistema sottomarino a seguito della frantumazione necessaria ad estrarre i pregiati molluschi. 

Questi molluschi necessitano di almeno 30 anni per incunearsi nella roccia calcarea e raggiungere, così, una misura idonea alla collocazione commerciale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала