Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il vaccino russo Sputnik Light alla terza fase degli studi clinici in Russia, Ghana ed Emirati

© Sputnik . Pavel Bednyakov / Vai alla galleria fotograficaVaccinazione con Sputnik V in un centro commerciale di Mosca
Vaccinazione con Sputnik V in un centro commerciale di Mosca - Sputnik Italia, 1920, 23.03.2021
Seguici su
Il vaccino monodose sviluppato dal centro Gamaleya ha raggiunto la terza fase degli studi clinici e potrebbe essere disponibile a partire da giugno.

Il Fondo Russo per gli Investimenti Diretti (RFID) ha annunciato che il vaccino monodose sviluppato dal Centro di Epidemiologia e Microbiologea Nikolái Gamaleya, ha raggiunto la terza fase degli studi clinici. 

"I test clinici internazionali di fase III [di Sputnik Light] sono in corso in Russia, Emirati Arabi Uniti e Ghana", ha dichiarato durante una conferenza Arsen Kubatáev, capo della divisione medica di RDIF.
  • Sono già 2.000 i volontari che hanno preso parte agli studi clinici, avviati il 18 febbraio.
  • Il numero totale dei partecipanti a questa fase raggiungerà le 7.000 persone.

Il dirigente ha aggiunto che i risultati preliminari della ricerca per il vaccino monodose Sputnik Light dovrebbero essere rilasciati a giugno.

"Prevediamo che non avrà la stessa efficacia dello Sputnik V pari al 91,6%, ma le nostre aspettative sono ottimistiche", ha detto, sottolineando che il nuovo vaccino ha il vantaggio di essere monodose, caratteristica che facilita la logistica e quindi le vaccinazioni di massa. 

Kiril Dmítriev, direttore generale dell'RDIF, ha in precedenza osservato che il vaccino Sputnik Light è orientato principalmente al mercato estero e ai Paesi con gravi focolai di epidemia.

Il vaccino Sputnik V

L'11 agosto 2020 la Russia è diventata il primo paese al mondo a registrare un vaccino contro il coronavirus, denominato Sputnik V e sviluppato dall'istituto di ricerca Gamaleya con il sostegno finanziario di RDIF.

Secondo l'analisi degli studi clinici di fase 3 di Sputnik V, pubblicati dalla rivista medica 'The Lancet', Sputnik V ha un'efficacia del 91,6% contro il COVID-19 sintomatico.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала