Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Studio italo-inglese rivela, l'eruzione del Vesuvio sterminò Pompei in 15 minuti

© Sputnik . V. Aleksandrov / Vai alla galleria fotograficaVesuvio
Vesuvio  - Sputnik Italia, 1920, 23.03.2021
Seguici su
Scienziati britannici hanno scoperto che alla gigantesca nuvola di cenere creata dal Vesuvio bastarono solo circa 15 minuti per uccidere tutti i residenti di Pompei.

Uno studio di ricercatori italiani ed inglesi ha stabilito quanto tempo ha impiegato il Vesuvio per uccidere tutti a Pompei, considerando il ruolo della gigantesca nuvola nociva.

Lo studio condotto dall'Università di Bari - Dipartimento Scienze della Terra e Geoambientali, in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e il British Geological Survey di Edimburgo, denominato "The impact of pyroclastic density currents duration on humans: the case of the AD 79 eruption of Vesuvius" è stato pubblicato sul giornale Scientific Reports.

Pompei - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2021
Nuova scoperta a Pompei: trovato integro un Carro da parata di Civita Giuliana - Video
Nell'ambito dello studio i ricercatori hanno rilevato la duratura dei flussi piroclastici (un misto di pezzi di lava solidificata, cenere vulcanica e gas ad alta temperatura) che colpirono l'antica città romana pochi minuti dopo l'eruzione del vulcano. Gli scienziati ritengono che proprio le sostanze presenti in quella nuvola uccisero le persone a Pompei.

"La nuvola letale aveva una temperatura di oltre 100 gradi ed era composta da CO2, cloruri, particelle di cenere incandescente e vetro vulcanico", cita il Guardian le parole di Roberto Isaia, ricercatore dell'Osservatorio Vesuviano dell'INGV.

"Obiettivo del lavoro è stato quello di sviluppare un modello per cercare di capire e di quantificare l'impatto dei flussi piroclastici sull'abitato di Pompei", ha spiegato.

La ricerca afferma che le persone che si trovavano nei centri abitati vicini al vulcano non ebbero scampo e che la maggior parte di loro morì per asfissia nelle loro case, oppure per strada.

"Il risultato principale è che il perdurare del passaggio delle correnti piroclastiche è avvenuto in un lasso di tempo compreso tra i 10 e i 20 minuti", ha dichiarato Isaia.

In precedenza un'equipe di scienziati aveva scoperto del materiale vetroso nel cranio di una delle vittime dell'eruzione del Vesuvio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала