Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Certificati Covid falsi per imbarcarsi sul volo per Bucarest: denunciati sei studenti

CC0 / / Un aereo di Ryanair
Un aereo di Ryanair - Sputnik Italia, 1920, 20.03.2021
Seguici su
La truffa è stata scoperta dalla polizia dell'aeroporto di Ciampino. Due di loro sono anche risultati positivi al virus dopo il tampone effettuato dalla Sanità aerea.

Volevano partire a tutti i costi, nonostante la positività al Covid. Per questo sei studenti Erasmus spagnoli hanno deciso di falsificare i referti di un laboratorio della Capitale per poter imbarcarsi su un volo Ryanair, con il rischio di contagiare gli altri passeggeri e i membri dell’equipaggio.

Sì, perché dopo i controlli effettuati in aeroporto, in due sono risultati positivi al test antigenico rapido. Per loro, come si legge su Repubblica, è scattata la denuncia per “falso materiale e violazione delle misure anti-contagio”.

Il gruppo doveva imbarcarsi su un volo della compagnia low cost irlandese in partenza per Bucarest. Ma per entrare in Romania dall’estero è necessario esibire un certificato di negatività al virus, dopo aver effettuato il tampone in uno dei laboratori accreditati.

Per questo, i giovani, hanno pensato bene di confezionarsi in casa dei falsi documenti, che dimostrassero la negatività al Covid. La truffa, però, ha avuto vita breve. Durante i controlli all’imbarco sono state notate subito alcune anomalie.

La polizia ha immediatamente fatto scattare i controlli incrociati e nel giro di poco tempo si è scoperto che nessuno dei sei ragazzi era stato testato nel laboratorio indicato sui documenti presentati dal gruppo.

Ma la cosa inquietante è che due di loro, di 19 e 25 anni, dopo i test effettuati dalla Sanità aerea, sono risultati infetti e avrebbero potuto quindi trasmettere il virus a tutti gli altri passeggeri.

Non solo. Uno di loro era stato già sanzionato lo scorso febbraio per aver partecipato ad una festa abusiva in un appartamento della città insieme ad altri coetanei. La “bravata” dei certificati falsi, insomma, non era il primo atto sconsiderato del giovane studente straniero.

Il peggio è stato evitato sono grazie all’intervento degli agenti di polizia di Ciampino, che, non a caso, hanno parlato di “comportamento irresponsabile, oltre che delittuoso”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала