Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio elettorale, il PD preoccupa la sinistra e M5S ne approfitta

© AFP 2021 / Eric PiermontEnrico Letta
Enrico Letta - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2021
Seguici su
I sondaggi elettorali fotografano la situazione politica dell'Italia in questo momento e dicono che il PD ha strada da macinare prima di poter riprendersi.

Il Partito Democratico è in affanno dopo la decisione di Nicola Zingaretti di mollare la segreteria del partito. L’arrivo del “salvatore” da Parigi, Enrico Letta, per ora non sortisce tutto l’effetto sperato e così i sondaggi elettorali danno il PD al 17,9%, secondo i dati di Agi/YouTrend.

Rispetto all’11 marzo il PD guadagna un +0,3%, tuttavia ha ancora tanta strada da fare prima di sperare di recuperare fiducia tra i campioni di cittadini scelti per rispondere ai sondaggi elettorali.

Nella coalizione di centrosinistra il M5S è al 16,6% secondo Youtrend, con un guadagno del +1,8% rispetto alla precedente rilevazione, ma viene preceduto da Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che mantiene il vantaggio con il 16,9%: l’essere unico partito di opposizione delle volte premia.

© AFP 2021 / Alessandra Tarantino / PoolLa leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni a Roma
Sondaggio elettorale, il PD preoccupa la sinistra e M5S ne approfitta - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2021
La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni a Roma

Forza Italia, invece, secondo questo sondaggio, vale l’8,1% dei voti del campione degli elettori italiani.

Se si andasse ad elezioni il prima possibile, il centrodestra governerebbe con il 49,4%, mentre la coalizione giallorossa si dovrebbe accontentare del 36,5%.

Per quanto riguarda gli altri partiti, quelli minori, Azione di Carlo Calenda perde terreno ed arretra al 3,1% (-0,8%), mentre Italia Viva sopravvive al 2,9%.

Sinistra Italiana si mantiene aggrappata al 2,3% e Articolo 1 Mdp va al 2,1%. Tra questi due partiti è bene notare che si è verificata una piccola... “scissione dell’atomo” come è stata ironicamente definita.

Crolla verso l’oblio +Europa dopo che Emma Bonino ha detto addio al partito per le troppe divergenze e litigate. Non ne approfittano i Verdi di questa situazione, che anzi calano all’1,4%, nonostante Beppe Sala abbia annunciato che correrà alla carica di sindaco di Milano sotto il loro simbolo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала