Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Draghi a Bergamo, è la Giornata del ricordo delle vittime Covid-19 - Video

© SputnikMario Draghi è a Bergamo in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di Coronavirus
Mario Draghi è a Bergamo in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di Coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2021
Seguici su
A Bergamo si commemora la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di coronavirus, presente nel capoluogo orobico il presidente del Consiglio Mario Draghi. Previsto un minuto di silenzio nazionale.

Oggi giovedì 18 marzo il presidente del Consiglio Mario Draghi è a Bergamo in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di Coronavirus.

Il suo arrivo è previsto poco prima delle ore 11.00, quando depositerà una corona di fiori al Cimitero monumentale di Bergamo. Alle ore 11.15, presso il Parco Martin Lutero alla Trucca, Mario Draghi sarà presente alla cerimonia laica di inaugurazione del Bosco della Memoria dove saranno messi a dimora i primi 100 alberi.

Il giorno 18 marzo è stato scelto come Giornata nazionale di ricordo delle vittime della pandemia da Covid-19 perché il 18 marzo 2020 è il giorno in cui a Bergamo furono portate via dalla città decine e decine di bare a bordo dei camion dell’Esercito italiano. Una immagine forte della prima fase della pandemia e che difficilmente si dimenticherà.

© Foto : Twitter account of Luca MigliosiCoronavirus Lombardia, colonna mezzi esercito trasporta le bare fuori da Bergamo, primavera del 2020
Draghi a Bergamo, è la Giornata del ricordo delle vittime Covid-19 - Video - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2021
Coronavirus Lombardia, colonna mezzi esercito trasporta le bare fuori da Bergamo, primavera del 2020
La legge che ha istituito la Giornata prevede un minuto di silenzio nazionale, una programmazione ad hoc sul tema della Rai ed iniziative didattiche nelle scuole.

Sul Palazzo della Regione a Bergamo è esposto un grande cuore tricolore realizzato all’uncinetto, per ricordare tutte le vittime della pandemia che in Italia ad oggi sono 103.432.

Draghi: "Stato c'è, bisogno di sentirsi uniti"

Intervenendo oggi a Bergamo, il premier Mario Draghi ha dichiarato che "oggi è una giornata piena di tristezza e di speranza", ma "lo Stato c'è e ci sarà. Questo è il giorno in cui dobbiamo sentirci tutti ancora più uniti, a partire da questo luogo".

Nel suo intervento il presidente del Consiglio si è poi rivolto agli anziani, la categoria che nel bergamasco e in tutto il Paese è stata la più martoriata dal virus. 

"Questo luogo è un simbolo del dolore di un'intera nazione. E' anche il luogo di un impegno solenne che oggi prendiamo. Siamo qui per promettere ai nostri anziani che non accadrà più che le persone fragili non vengano adeguatamente assistite e protette. Solo così rispetteremo la dignità di coloro che ci hanno lasciato".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала