Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Diocesi di Colonia e molestie sessuali, scoperti centinaia di casi

CC BY-SA 4.0 / © Raimond Spekking / CC BY-SA 4.0 (via Wikimedia Commons) / L'arcivescovo di Colonia Rainer Maria Woelki
L'arcivescovo di Colonia Rainer Maria Woelki - Sputnik Italia, 1920, 18.03.2021
Seguici su
Abusi sessuali su minori nella diocesi di Colonia, dopo le resistenze del vescovo, pubblicato il nuovo studio indipendente che copre quasi 45 anni di abusi e molestie.

202 presunti autori di violenze sessuali ai danni di 314 vittime perpetrate dal 1975 al 2018, è questo il risultato dell’atteso studio indipendente condotto dalla Chiesa cattolica romana sulla Diocesi di Colonia in Germania. Lo ha reso noto l'agenzia Afp.

800 pagine di inchiesta indipendente per fare luce su uno scandalo che copre 43 anni di storia, e che coinvolge non solo prelati ma anche da laici della diocesi.

La messa di Pasqua in Vaticano - Sputnik Italia, 1920, 27.02.2019
Abusi sessuali nella Chiesa sono l’esisto di un decadimento morale
Il risultato è stato reso noto da Bjoern Gercke, l’avvocato incaricato dalla Chiesa di rappresentarla in questo caso, riporta l’Afp.

I risultati sono a dir poco drammatici come ha riferito l’avvocato Gercke: “Più della metà delle vittime erano bambini di età inferiore ai 14 anni”.

L’inchiesta, però, scagionerebbe l’arcivescovo di Colonia Rainer Maria Woelki, il quale viene accusato di aver resistito per lunghi anni ai tentativi di fare chiarezza e di riformare la sua diocesi.

In precedenza, infatti, il vescovo Woelki si era rifiutato di acconsentire alla pubblicazione di un precedente studio sugli abusi commessi dai sacerdoti nella sua diocesi.

Il prelato Woelki aveva giustificato la sua decisione abbarbicandosi su un presunto diritto dei presunti autori degli abusi sessuali di restare anonimi. Lo studio negato da Woelki era stato condotto da uno studio legale di Monaco.

Il presidente della Conferenza episcopale tedesca, Georg Baetzing, aveva etichettato pubblicamente come “un disastro” la condotta del suo pari grado l’arcivescovo Woelki.

La marcia indietro di Woelki

Il prelato di Colonia ha successivamente affermato che è disponibile a sospendere “temporaneamente, se necessario, le persone citate nel rapporto”, prima di prendere provvedimenti più concreti.

Woelki dovrebbe pubblicare una sua dichiarazione ufficiale per commentare quanto rivelato con il rapporto indipendente della Chiesa cattolica romana.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала