Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio, gestione Covid: positivo il giudizio su Draghi ma meno fiducia nei vaccini

© Ministero della SaluteSomministrazione dei vaccini in Italia
Somministrazione dei vaccini in Italia - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Seguici su
Nonostante lo stop di AstraZeneca dovuto alle sospette reazioni avverse al vaccino, gli italiani hanno un'opinione positiva della gestione dell'emergenza sanitaria del governo Draghi. Lo rivela un sondaggio Ipsos.

Il caso AstraZeneca non modifica il giudizio positivo degli italiani sulla gestione della pandemia dell'attuale governo, ma fa diminuire la fiducia nei vaccini. Lo rivela un sondaggio di Ipsos presentato da Nando Pagnoncelli al programma DiMartedì in onda ieri sera su La7. 

Mario Draghi e Emmanuel Macron - Sputnik Italia, 1920, 16.03.2021
AstraZeneca, telefonata Draghi-Macron: la vaccinazione riparte subito se c’è il via libera dell’Ema
Il 48% degli intervistati continua ad avere fiducia in Draghi e nel mondo in cui il governo sta gestendo l'emergenza sanitaria nel Paese. Di contro, però, c'è un 38% che non condivide questa opinione, esprimendo un parere negativo. Un giudizio del genere potrebbe essere condizionato dai recenti casi di morte temporalmente correlati alla somministrazione di AstraZeneca che hanno portato allo stop in via precauzionale di Aifa. 

Diminuisce infatti la fiducia nel siero dell'azienda farmaceutica anglo-svedese e nei vaccini in generale. Il 44% degli italiani, infatti, è disposto a vaccinarsi ma non con il vaccino Oxford.

Solo il 29% afferma di volersi vaccinare il prima possibile, anche con la dose di AstraZeneca. 

Cresce la sfiducia e lo scetticismo. Il 19%, infatti, ha affermato di non volersi vaccinare. Tre punti in più rispetto alle rilevazioni della scorsa settimana.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала