Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Prof norvegese: "Ragionevole credere possa esserci relazione tra AstraZeneca e coaguli di sangue”

AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Seguici su
Il professore e capo medico presso l'Ospedale universitario di Oslo, Pål André Holme, ha affermato che è più probabile che vi sia una connessione tra il vaccino AstraZeneca e i casi gravi di coaguli di sangue segnalati, piuttosto che non vi sia. La causa potrebbe essere da ricercare nelle risposte immunitarie.

Un totale di 20 paesi hanno sospeso le vaccinazioni con il vaccino AstraZeneca, ultima in ordine cronologico la Svezia che ha modificato il suo piano vaccinale a seguito di segnalazioni di coaguli di sangue e altri effetti collaterali correlati al sangue.

"Starò attento a sostenere che esistano connessioni dirette, ma è ragionevole credere che ve ne siano tra il fatto che alcuni siano stati vaccinati di recente e che abbiano poi manifestato queste rare condizioni", ha detto Holme all'emittente nazionale NRK.

Holme ha spiegato che i vaccinati sviluppano una risposta immunitaria che li protegge da ciò contro cui vengono vaccinati. La risposta immunitaria, che tra le altre cose provoca la formazione di anticorpi, può reagire con le proteine ​​di superficie sui trombociti (noti anche come piastrine), innescando la coagulazione del sangue. Gli anticorpi possono anche depositarsi sulle piastrine in modo che vengano rimossi dalla circolazione.

© REUTERS / Yves HermanVaccino AstraZeneca
Prof norvegese: Ragionevole credere possa esserci relazione tra AstraZeneca e coaguli di sangue” - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Vaccino AstraZeneca

"Sembra che ci sia una risposta immunitaria che innesca la coagulazione del sangue e bassi livelli di trombociti. Conosciamo condizioni simili che sono indotte dai farmaci", ha detto Holme.

La scorsa settimana, una donna norvegese sulla trentina è morta a Tynset dopo aver subito un'emorragia cerebrale. È successo dieci giorni dopo che era stata vaccinata. Successivamente, tre giovani operatori sanitari vaccinati sono stati ricoverati all'Ospedale universitario di Oslo con coaguli di sangue o emorragie cerebrali. Uno di loro in seguito è morto.

Steinar Madsen, direttore dell'Agenzia norvegese per i medicinali, ha affermato che l'ospedale universitario di Oslo ha condotto un'indagine molto approfondita.

"Le loro scoperte rappresenteranno un importante contributo al dibattito europeo in corso e peseranno molto", ha detto Madsen a NRK.

Lo specialista ha sottolineato che finora non è stato né provato né smentito che il vaccino AstraZeneca abbia causato coaguli di sangue.

Vaccinazione in Turchia  - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Manzin su AstraZeneca: sospensione dovuta ma paure infondate, si attendano nuovi dati
Al momento, dozzine di paesi europei che hanno temporaneamente interrotto l'uso del vaccino AstraZeneca stanno indagando su spiegazioni alternative e alla ricerca di casi simili che potrebbero essere stati trascurati.

La Svezia è stata l'ultima a mettere in pausa le vaccinazioni con AstraZeneca, nonostante l'epidemiologo di stato Anders Tegnell abbia assicurato che era "completamente a posto" solo pochi giorni prima. Tuttavia, a seguito degli effetti collaterali rilevati, inclusi, ma non limitati a coaguli di sangue e bassi livelli di piastrine, Tegnell ha descritto la misura come una "decisione precauzionale".

"Prendiamo atto di questa decisione. Rispettiamo il fatto che le autorità esperte di ogni singolo paese formulino le proprie valutazioni in base alle condizioni locali", ha affermato Christina Malmberg Hägerstrand, responsabile della stampa di AstraZeneca in Scandinavia.

Un totale di 20 paesi hanno interrotto il vaccino AstraZeneca, tra questi Francia, Germania e Italia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала