Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nobel per la Pace 2021, candidati medici e infermieri italiani impegnati contro il Covid

© Sputnik . Ministero Difesa russo / Vai alla galleria fotograficaUn medico italiano nell'ospedale da campo di Bergamo, 2020
Un medico italiano nell'ospedale da campo di Bergamo, 2020 - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Seguici su
La candidatura è stata appoggiata dalla Fondazione Gorbachev e da Lisa Clark, Nobel per la Pace 2017.

Tra i candidati per il Nobel per la Pace 2021 figura anche il corpo sanitario italiano. La candidatura è stata promossa dalla Federazione Gorbachev, attivamente impegnata nell'organizzazione dei Summit Mondiali dei Premi Nobel per la Pace.

"Medici, infermieri, farmacisti, psicologi, fisioterapisti, biologi, tecnici, operatori civili e militari tutti, che hanno affrontato in situazioni spesso drammatiche e proibitive l’emergenza Covid-19 con straordinaria abnegazione, molti dei quali sacrificando la propria vita per preservare quella degli altri e per contenere la diffusione della pandemia", scrive la Fondazione Gorbachev.

Per i promotori di questa candidatura, il corpo sanitario italiano "è stato il primo nel mondo occidentale a dover affrontare una gravissima emergenza sanitaria", nel corso della quale "ha ricorso ai possibili rimedi di medicina di guerra combattendo in trincea per salvare vite e spesso perdendo la loro".

La proposta è stata accettata ufficialmente da Oslo, dove il premio viene organizzato e assegnato, ed è stata sottoscritta anche dal Nobel per la Pace 2017, l'americana Lisa Clark.

Quest'ultima, oltre ad aver prestato servizio di assistenza volontaria durante la pandemia, è anche residente in Toscana:

"Ho candidato il corpo sanitario italiano al premio Nobel per la Pace poiché la sua abnegazione è stata commovente. Qualcosa di simile a un libro delle favole, da decenni non si vedeva niente del genere. Il personale sanitario non ha più pensato a sè stesso ma a cosa poteva fare per gli altri con le proprie competenze", ha spiegato la presidente dell'International Peace Bureau.

Il plauso della politica 

La notizia della candidatura dei medici e degli infermieri italiani è stata accolta in maniera positiva nel mondo della politica. 

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha affermato che il capoluogo fiorentino "sostiene convintamente la candidatura del personale sanitario italiano al premio Nobel per la Pace".

Tra i commenti giunti a favore della candidatura, anche quello su Twitterdel governatore della Liguria, Giovanni Toti, che elogia "il grande impegno, la dedizione e i sacrifici, costanti in questo difficile anno di emergenza" da parte del corpo sanitario nazionale.

Covid in Italia

Il bollettino del 17 marzo in Italia registra 23.059 nuovi casi di coronavirus, 19.716 guarigioni e 431 i decessi. Il tasso di positività è pari al 6,2%.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала