Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Haftar dà l'ok all'accesso delle navi turche nei porti dell’Est della Libia - fonte

© AFP 2021 / Abdullah DomaBengasi
Bengasi - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Seguici su
L'Esercito Nazionale Libico (LNA) guidato dal maresciallo Khalifa Haftar consentirà alle navi mercantili turche di entrare nei porti della Libia orientale, afferma una fonte a Sputnik.

"La Direzione dell'Intelligence militare ha rilasciato il permesso al capo di Stato Maggiore della Marina e l'Autorità portuale secondo cui le navi battenti bandiera turca possono ancorare nelle aree delle forze armate (porti), con particolare attenzione al rispetto del protocollo di sicurezza", ha riferito una fonte al corrente della situazione.

In precedenza Spuntik aveva ricevuto un documento dello Stato Maggiore dell'LNA, indirizzato all'Autorità portuale di Bengasi, che prevedeva che l'esercito lasciasse entrare le navi turche nel porto della città.

"Non abbiamo nulla contro l'ingresso di navi mercantili battenti bandiera turca nei porti sotto il vostro controllo, in conformità con le normative vigenti", si legge nella lettera dello Stato Maggiore dell'LNA all'Autorità portuale di Bengasi.

Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2020
Libia, Stoltenberg avverte la Turchia (e gli altri paesi): "rispettare l'embargo sulle armi"
Sequestro di una nave turca a dicembre

Lo scorso dicembre, la guardia costiera dell'LNA ha fermato una nave mercantile turca battente la bandiera della Giamaica nei pressi del villaggio Ras al-Hilal, vicino a Bengasi. Il portavoce ufficiale dell'LNA Ahmed al-Mismari ha affermato che la nave è entrata nelle acque territoriali della Libia in un'area dove "la navigazione è vietata a causa dell'operazione militare in corso". Ha anche osservato che la nave non ha risposto ai segnali della Guardia Costiera.

Pochi giorni dopo, l'LNA ha dichiarato di aver liberato una nave mercantile turca dopo che l’equipaggio di quest’ultima ha pagato delle sanzioni.

Tensioni Ankara-Tobruk

Le relazioni tra le autorità turche e il governo provvisorio dell'Est Libia sostenuto dall'LNA si sono inasprite dopo che il parlamento turco nel gennaio 2020 ha autorizzato l'invio di truppe turche in Libia. I consiglieri militari turchi in Libia, secondo quanto riportato dai media, hanno sostenuto attivamente le unità del Governo di Accordo Nazionale (GNA) della Libia negli scontri con le truppe dell'LNA durante le battaglie per Tripoli.

Nuovo governo per porre fine alla guerra

La crisi in Libia - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2021
Premier eletto della Libia: "Non permetterò di far scoppiare nuovamente la guerra nel Paese"
Lo scorso lunedì a Tripoli si è tenuta la cerimonia di trasferimento ufficiale del potere dal capo del Consiglio presidenziale e del GNA Fayez al-Sarraj al nuovo governo di transizione del Paese. Il nuovo Consiglio presidenziale e il primo ministro del Paese sono stati eletti a febbraio al Forum di dialogo politico per la Libia tenutosi a Ginevra sotto l'egida dell'Organizzazione delle Nazioni Unite. L'esecutivo dovrà amministrare il Paese fino alle elezioni generali previste per il 24 dicembre.

Uno degli obiettivi del nuovo governo è porre fine al doppio potere in Libia, dove per anni sono proseguiti gli scontri armati tra le forze del GNA di Fayez al-Sarraj e l'Esercito Nazionale Libico di Khalifa Haftar.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала