Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

COVID-19, primi casi di contagio dalla variante sudafricana rilevati in Libia

© REUTERS / Hani AmaraL'Ambasciata italiana a Tripoli, Libia (foto d'archivio)
L'Ambasciata italiana a Tripoli, Libia (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 17.03.2021
Seguici su
Il ceppo sudafricano del coronavirus è stato identificato in Libia, lo ha comunicato il Centro nazionale di lotta alle malattie libico.

A febbraio in Libia sono stati rilevati i primi casi di contagio dalla variante britannica del COVID-19.

"E' stata confermata la presenza del ceppo sudafricano del coronavirus mutato in 15 campioni", afferma una nota del centro.

A quanto si apprende dal documento, i dati dimostrano la diffusione nel Paese del ceppo britannico in corso e per la prima volta confermano la presenza di quello sudafricano. Ad avviso del Centro nazionale di lotta alle malattie, ciò potrebbe essere un motivo della diffusione più rapida del virus, nonché dell'aumento del tasso di mortalità.

Dall'inizio della pandemia in Libia sono stati conclamati 148.175 casi di contagio dal coronavirus, con quasi 135mila guarigioni e 2.422 morti.

Nuove varianti

A metà dicembre i funzionari sanitari del Regno Unito hanno annunciato che nel paese è stata identificata una nuova variante del coronavirus. NERVTAG (New and Emerging Respiratory Virus Threats Advisory Group), il comitato tecnico scientifico sulla pandemia britannico, ha confermato che la nuova variante del coronavirus individuata nel Paese si sta diffondendo a un ritmo più veloce e richiede maggiore cautela da parte della popolazione.

Tampone al coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 18.02.2021
COVID-19, in Norvegia identificato nuovo ceppo simile a quello inglese
Sebbene la nuova variante del virus, denominata B.1.1.7, secondo stime preliminari, possa essere il 70% più contagiosa del virus SARS-CoV-2 normale, al momento non ci sono informazioni che suggeriscano che sia più pericolosa in termini di decessi o ricoveri.

A dicembre anche il ministero della Sanità del Sudafrica ha riferito di aver rilevato una nuova variante di COVID-19 mutata, in seguito ribattezzata 501.V2, nota anche come B.1.351.

Un'altra variante è stata scoperta più recentemente in Brasile.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала