Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino Covid, Figliuolo firma ordinanza anti-spreco per le dosi redisue

© Foto : MiseIl Ministro Giorgetti ha incontrato Farmindustria e Aifa, insieme al Commissario Figliuolo e al Sottosegretario Gabrielli
Il Ministro Giorgetti ha incontrato Farmindustria e Aifa, insieme al Commissario Figliuolo e al Sottosegretario Gabrielli - Sputnik Italia, 1920, 16.03.2021
Seguici su
Domenica sera il commissario straordinario aveva detto chiaramente che le dosi residuali di vaccino non possono essere buttate via, ma a fine giornata vanno somministrate: "chiunque passa va vaccinato". Queste parole sono state concretizzate con un'ordinanza anti-spreco emessa nelle scorse ore. 

A 24 ore dall'annuncio arriva l'ordinanza che pone fine alla questione dei cosiddetti furbetti del vaccino. Nessuna dose di vaccino può essere sprecata nell'ottica di accelerare la campagna di vaccinazione di massa in condizione di scarsità di dosi. L'ordinanza emessa dal commissario straordinario per l'emergenza Covid, il generale Francesco Figliulo, prevede che le dosi residuali vengano somministrate ai cittadini disponibili, secondo l'ordine di classi di priorità previsto dal Piano nazionale. 

"In sede di attuazione del Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione da SARS-CoV-2 richiamato in premessa - si legge - le dosi di vaccino eventualmente residue a fine giornata, qualora non conservabili, siano eccezionalmente somministrate, per ottimizzarne l’impiego evitando sprechi, in favore di soggetti comunque disponibili al momento, secondo l’ordine di priorità individuato dal menzionato Piano nazionale e successive raccomandazioni”. 

Queste le disposizioni dell'ordinanza che dà indicazioni precise su come predisporre le liste di riserva con i nominativi delle persone da convocare per la somministrazione delle dosi residuali che, altrimenti, andrebbero perdute. In questo modo sarà possibile non sprecare le dosi in caso di rinuncia improvvisa dei prenotati, inoculando il siero ai pazienti in lista d'attesa secondo un ordine di priorità. Si procederà partendo dai pazienti in lista per i giorni successivi e si andrà avanti ad oltranza finché non si trova un soggetto disponibile.

I furbetti del vaccino

I vaccini al mRna, infatti, una volta preparati non possono più essere conservati, o si utilizzano o si buttano via. Da qui il fenomeno dei cosiddetti "furbetti del vaccino", ovvero persone non appartenenti a classi di priorità, contattate all'ultimo momento per non sprecare le dosi in eccesso. Questi casi avevano fatto infuriare il presidente della regione Sicilia, Nello Musumeci, che aveva negato il richiamo a quanti avevano ricevuto la prima dose senza averne diritto. 

 Lo scorso mese di febbraio, difatti il Tar della Sicilia aveva confermato il provvedimento contro i furbetti del vaccino adottato dall'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza. Il giudice amministrativo non ha riconosciuto il diritto alla seconda dose a chi aveva ricevuto la prima senza appartenere ad una classe di priorità. L'ordinanza si Figliulo segna un cambio di passo rispetto all'orientamento tenuto finora.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала