Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Genova, Polizia interrompe rave party abusivo con 250 giovani

CC BY-SA 3.0 / Viaggiatore / Polizia di stato lamborghiniAuto della polizia italiana
Auto della polizia italiana - Sputnik Italia, 1920, 14.03.2021
Seguici su
L'iniziativa vietata è stata identificata grazie alle segnalazioni dei residenti locali, che avevano notato un flusso anomalo di giovani nelle vicinanze del Monte Moro.

La Polizia di stato ha fatto scattare la denuncia per quattro persone, tre originarie di Genova e una di origine toscana, per l'organizzazione di un rave party sul Monte Moro, una delle alture vicine al capoluogo ligure.

Altre 100 persone sono state identificate, con le forze dell'ordine che stimano che all'evento abbiano partecipato complessivamente circa 250 persone.

A far scattare l'allarme le segnalazioni dei residenti locali, che hanno notato il continuo passaggio di autovetture nella zona, oltre alla testimonianza di un conducente dell'Amt che a Brignole aveva caricato 15 ragazzi tutti diretti verso le alture genovesi.

Sul luogo del rave sono intervenute diverse volanti della Polizia, la Digos, oltre al reparto mobile e alla Polizia locale.

Con il sopraggiungere delle forze dell'ordine i partecipanti all'evento hanno iniziato a disperdersi, per evitare sanzioni dovute alla loro violazione di ogni normativa per la limitazione del contagio da coronavirus.

I precedenti nel genovese

La scorsa settimana proprio a Genova la Polizia aveva multato 19 ragazzi di età compresa tra i 18 e i 21 anni per l'organizzazione di una festa vietata in una struttura extralberghiera.

Alcuni giorni prima ad Arcola, invece, i militari dell'Arma dei Carabinieri aveva interrotto una festa organizzata da 13 giovani della Val di Magra.

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала