Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cinque Paesi Ue chiedono summit per discutere distribuzione squilibrata dei vaccini

© Sputnik . Alexey Vitvitsky / Vai alla galleria fotograficaBandiere dell'UE a Bruxelles
Bandiere dell'UE a Bruxelles - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2021
Seguici su
Austria, Repubblica Ceca, Slovenia, Bulgaria e Lettonia hanno esortato Bruxelles ad organizzare un vertice dei leader dei Paesi membri Ue sulla distribuzione non uniforme dei vaccini tra i vari Stati, ha scritto il quotidiano austriaco Kurier, riferendosi ad una lettera dei capi di governo dei suddetti Paesi.

Secondo il giornale, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ed i primi ministri di Repubblica Ceca, Slovenia, Bulgaria e Lettonia hanno inviato una lettera ai presidenti della Commissione Europea e del Consiglio d'Europa Ursula von der Leyen e Charles Michel, in cui hanno affermato che la fornitura dei vaccini da parte delle aziende farmaceutiche agli Stati membri della Ue "non viene effettuata equamente".

"Se questo sistema persiste, continuerà a creare e ad esacerbare enormi disuguaglianze tra gli Stati membri entro l'estate", hanno sottolineato i leader dei cinque Paesi.

"Vi esortiamo a condurre una discussione su questo importante tema a livello di leader il prima possibile", si afferma nella lettera, riportata dal giornale austriaco.

Giovanni Rezza - Sputnik Italia, 1920, 12.03.2021
Rezza: "Chi si è vaccinato con AstraZeneca stia tranquillo"

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz aveva dichiarato ieri che le dosi dei vaccini anti-Covid della Ue vengono distribuite in modo disomogeneo tra i Paesi europei. Ha detto di aver discusso di questo problema e ha confrontato i dati sulle forniture con i capi di governo di Belgio, Grecia, Polonia, Slovenia e Repubblica Ceca, a seguito dei quali i politici sono giunti alla conclusione che le forniture non vengono effettuate proporzionalmente alla popolazione, come concordato nella Ue.

In particolare, secondo Kurz, Malta dovrebbe ricevere il triplo dei vaccini della Bulgaria entro giugno, e da questa previsione l'Olanda non solo avrà più vaccini della Germania, ma anche il doppio della Croazia. Kurz ha osservato che ci sono indicazioni che fanno pensare all'organizzazione di una sorta di bazar, in cui sono stati conclusi accordi di fornitura aggiuntivi tra alcuni Paesi europei e aziende farmaceutiche per superare le quote Ue.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала