Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cina, trovato fossile di un dinosauro seduto su un nido di uova

© Foto : Pixabay / WikiImagesFossile di dinosauro (immagine illustrativa)
Fossile di dinosauro (immagine illustrativa) - Sputnik Italia, 1920, 13.03.2021
Seguici su
Un team internazionale di scienziati ha fatto una scoperta assolutamente straordinaria: i resti fossili di un dinosauro presumibilmente morto proteggendo la sua prole.

I fossili, trovati appena fuori dalla città cinese di Ganzhou, appartengono alla specie di dinosauri teropodi simili a uccelli soprannominati oviraptorosauri. Questi rettili abitavano la Terra più di 66 milioni di anni fa, durante il periodo Cretaceo.

​L'esemplare trovato in Cina era seduto su un nido di oltre due dozzine di uova al momento della sua morte. È interessante notare che almeno sette uova hanno conservato resti scheletrici o embrioni dell'oviraptorosauro, qualcosa che suggerisce che questi dinosauri incubassero i loro nidi allo stesso modo degli uccelli contemporanei.

Questa è la prima volta che i paleontologi trovano i resti di un dinosauro non aviario seduto su un nido di uova che preserva gli embrioni.

"Nel nuovo esemplare, i bambini erano quasi pronti per schiudersi. Questo dinosauro era un padre amorevole che è morto mentre cresceva i suoi piccoli", spiega uno degli autori dello studio, Matt Lamanna, del Carnegie Museum of Natural History di Pittsburg (USA).

Durante lo studio, i paleontologi cinesi e americani hanno anche effettuato analisi degli isotopi dell'ossigeno e hanno concluso che le uova erano state incubate a temperature simili a quelle degli uccelli. Paradossalmente, non tutti gli embrioni erano allo stesso stadio di sviluppo, presumibilmente - secondo gli scienziati - perché alcuni di loro erano più vicini al genitore, fattore che li ha aiutati a maturare più velocemente.

La scoperta rivoluzionaria ha anche contribuito a far luce sulla dieta della specie. Per la prima volta i ricercatori hanno scoperto piccole pietre nell'addome del dinosauro. Gli autori dello studio ritengono che si tratti dei cosiddetti gastroliti, o calcoli dello stomaco, che l'animale avrebbe ingerito per migliorare la digestione.

"È straordinario sapere quante informazioni biologiche può contenere un singolo fossile. Impareremo da questo esemplare per molti anni ancora", dice il paleontologo Xing Xu, dell'Istituto di Paleontologia dei Vertebrati e Paleoantropologia di Pechino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала