Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ema investiga su AstraZeneca e morti sospette, ma per loro benefici superano i rischi

© REUTERS / BENOIT TESSIER AstraZeneca
 AstraZeneca  - Sputnik Italia, 1920, 11.03.2021
Seguici su
L'Ema interviene a seguito delle segnalazioni degli eventi tromboembolici che si sono verificati dopo la somministrazione del vaccino Covid-19 di AstraZeneca. Per l'Autorità bisogna continuare la vaccinazione.

L’Autorità europea per i medicinali (EMA) ha affermato di essere a conoscenza del fatto che le autorità danesi e altri Paesi europei hanno sospeso la campagna di vaccinazione con il vaccino anti-Covid-19 AstraZeneca.

Tuttavia afferma che “attualmente non ci sono indicazioni che la vaccinazione abbia causato queste condizioni” e, scrive l’Ema, che i coaguli di sangue non “sono elencati come effetti collaterali con questo vaccino”.

Per tale motivo “la posizione del comitato per la sicurezza dell’Ema, PRAC, è che i benefici del vaccino continuano a superare i suoi rischi e il vaccino può continuare a essere somministrato mentre sono in corso le indagini sui casi di eventi tromboembolici”.

L’Ema ha ancora aggiunto che “il PRAC sta già esaminando tutti i casi di eventi tromboembolici e altre condizioni correlate a coaguli di sangue segnalati dopo la vaccinazione con il vaccino Covis-19 AstraZeneca”.

AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 10.03.2021
Vaccino AstraZeneca, ispezione Ema esclude problemi specifici di un lotto sospeso in Austria

Ancora l’Ema comunica che secondo loro il numero di eventi tromboembolici nelle persone vaccinate non è superiore al numero osservato nella popolazione generale.

Infine l’Autorità riporta il numero totale di casi di eventi tromboembolici che si sono verificati nello spazio economico europeo a seguito della somministrazione del vaccino Covid-19 AstraZeneca. I casi sono stati 30 su 5 milioni di persone vaccinate, tuttavia l’Ema non scrive se si sono verificati eventi tromboembolici nelle persone che hanno ricevuto il vaccino anti-Covid-19 Pfizer e Moderna.

Due morti sospette in Italia

In Italia al momento ci sono due morti sospette, entrambe nella provincia di Catania, gli uomini hanno ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca. In un caso si è trattato di infarto e nell'altro di una trombosi cerebrale, i due uomini deceduti avevano tra i 40 e i 50 anni. Le indagini sono in corso. 

L'Aifa, l'autorità italiana per il farmaco, ha per ora sospeso l'uso solo di un lotto specifico del vaccino AstraZeneca.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала