Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lockdown, Draghi convoca d'urgenza il Cts: nuova stretta in arrivo

© REUTERS / Alberto PizzoliIl presidente del Consiglio Mario Draghi al Senato
Il presidente del Consiglio Mario Draghi al Senato - Sputnik Italia, 1920, 09.03.2021
Seguici su
Nuove restrizioni con negozi e scuole chiuse nei weekend o lockdown mirate. Queste le ipotesi al vaglio nell'ordine del giorno della riunione straordinaria con i tecnici che il presidente del Consiglio ha convocato per le 9.00 di oggi.

Il presidente ha convocato il Comitato tecnico scientifico (Cts) per discutere di misure aggiuntive al nuovo Dpcm per fermare la terza ondata di contagi. Tra le ipotesi di cui si discuterà al vertice, programmato per le ore 9.00 di martedì mattina, una super zona rossa nazionale o dei lockdown mirati, con negozi e scuole chiuse nei weekend. 

Preoccupa la diffusione delle varianti su tutto il territorio nazionale che spingono la curva dei contagi, stabilizzata su un Rt pari a 1,06. Sono diverse le regioni a superare la soglia critica dell'indice dei contagi, che secondo gli esperti del Cts non è più sufficiente come parametro per stimare la situazione epidemiologica del Paese. 

Un negozio chiuso con un volantino con le misure anti-Covid  - Sputnik Italia, 1920, 08.03.2021
Covid, ipotesi "super zona rossa" di tre settimane per la vaccinazione di massa
Le nuove misure

Lo scenario della zona rossa nazionale per due tre settimane sembra scongiurato, ma il governo potrebbe optare per dei mini lockdown, con negozi chiusi nei fine settimana, sul modello della serrata natalizia, oppure chiusure mirate nei territori con un'incidenza maggiore dei contagi. 

L'altra ipotesi, suggerita dal Cts, è quella di abbandonare il criterio dell'indice Rt e guardare all'incidenza dei contagi, quando i casi superano la soglia critica di 250 su 100 mila abitanti. E' questo il dato cruciale che determina l'incremento dell'indice dei contagi e del tasso di positività nel bollettino quotidiano.

Nella nuova situazione si allontana per cinema e teatri la speranza di riaprire dal 27 marzo.

Il messaggio di Draghi

Il peggioramento della situazione sanitaria ha spinto questo lunedì il presidente del Consiglio Mario Draghi a inviare un video messaggio agli italiani per riferire sul potenziamento del piano di vaccinazione. 

"Mai ci saremmo immaginati che un anno dopo ci saremmo trovati a fronteggiare un'emergenza analoga e che il conto ufficiale delle vittime si sarebbe avvicinato alla terribile soglia di 100 mila morti", ha detto il premier. 

Draghi ha annunciato che ci sarà un cambio di passo nel piano di vaccinazione che "nei prossimi giorni sarà decisamente potenziato", stabilendo una priorità per le persone più fragili e le categorie a maggior rischio. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала