Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caso Cerciello Rega, il procuratore chiede l'ergastolo per Elder e Hjorth

© AP Photo / Andrew MedichiniL'americano Elder Lee, sospettato di aver ucciso il carabiniere italiano
L'americano Elder Lee, sospettato di aver ucciso il carabiniere italiano - Sputnik Italia, 1920, 06.03.2021
Seguici su
I due imputati confessarono le proprie responsabilità nelle ore immediatamente successive all'omicidio.

Il sostituto procuratore di Roma, Maria Sabina Calabretta, al termine della requisitoria del processo che li vede imputati per l'omicidio del Mario Cerciello Rega ha chiesto la condanna all'ergastolo per Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth.

Si tratta dei due ragazzi americani che, secondo l'accusa, uccisero il vicebrigadiere con undici coltellate il 26 luglio del 2019 a Roma.

"Gravi sono i fatti e grave è l’ingiustizia che è stata commessa contro un uomo buono, che stava lavorando. Dobbiamo separare i fatti provati da quelli che non lo sono, la verità dai dubbi. Il mio compito è dimostrare che Cerciello è morto solo per mano di due assassini: non deve succedere di ucciderlo un’altra volta", ha esordito la Calabretta.

Il procuratore ha quindi sottolineato che Cerciello Rega è stato ucciso "da due giovani che volevano passare la serata e per questo avevano cercato della cocaina. Per lui, strappato ai suoi cari per sempre, devono parlare tutte le cose che abbiamo ricostruito".

Il vicebrigadiere è stato descritto come "un uomo che aiutava i colleghi giovani, che dava sempre una mano", caduto vittima di "un’aggressione, un attacco violento, micidiale, sproporzionato".

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, Cerciello Rega "poco avrebbe potuto fare per difendersi anche se fosse stato armato, ma non lo era".

Nell'aula del Tribunale di Roma erano presente anche il procuratore aggiunto, Nunzia D'Elia, alla quale era stato affidato il coordinamento dell'inchiesta, oltre che i due imputati.

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaEstate 2019, serata nel centro di Roma
Caso Cerciello Rega, il procuratore chiede l'ergastolo per Elder e Hjorth - Sputnik Italia, 1920, 06.03.2021
Estate 2019, serata nel centro di Roma

L'omicidio Cerciello Rega

L'americano Elder Lee, sospettato di aver ucciso il carabiniere italiano - Sputnik Italia, 1920, 06.09.2019
Omicidio Rega: il suo collega Varriale mostrò il tesserino
La notte del 26 luglio del 2019 due giovani statunitensi, Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth, si trovavano a Trastevere e volevano trascorrere la loro ultima notte di vacanze assumendo droga.

Dopo essere stati ingannati da uno spacciatore con dell'aspirina, hanno deciso di rubare lo zaino al pusher nel tentativo di recuperare i soldi spesi.

Il vicebrigadiere 35enne Mario Cerciello Rega, assieme a un collega, si è presentato in borghese all'appuntamento, fissato dallo spacciatore con la speranza di recuperare il suo zaino. Uno dei due, nel momento in cui i carabinieri si sono fatti riconoscere, ha estratto il coltello e aggredito il vicebrigadiere.

Il militare è stato portato all'ospedale del Santo Spirito dove, nonostante i soccorsi, è deceduto. A essere fatale è stato un colpo sferrato al cuore. Dopo l'arresto i due giovani hanno confessato il crimine commesso.

 

 

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала